Iscriviti
Milano

Milano, viaggia sul bus con il Green Pass di un’altra persona: denunciato

C'è il primo multato a Milano per inosservanza dell'obbligo di Green Pass sui mezzi pubblici. Ad essere sanzionato e denunciato per sostituzione di persona è stato un 60enne. Gli agenti della Polizia Locale si sono insospettiti dal suo atteggiamento.

Cronaca
Pubblicato il 10 dicembre 2021, alle ore 11:07

Mi piace
0
0
Milano, viaggia sul bus con il Green Pass di un’altra persona: denunciato

Ha provato a fare il furbetto un 60enne milanese, ma non gli è andata bene, perchè gli agenti della Polizia Locale lo hanno sorpreso su un autobus della linea 58 mentre viaggiava con il Green Pass di un’altra persona. Come si sa è diventato obbligatorio dal 6 dicembre possedere la certificazione verde anti Covid anche per viaggiare sui mezzi pubblici, basta anche un tampone rapido e molecolare negativo in corso di validità. Ma la persona in questione non aveva fatto un tampone e non era vaccinata. 

I motivi per cui il 60enne fosse in possesso del Green Pass di un altro cittadino sono ancora al vaglio delle autorità.  Gli agenti della Locale, impegnati in una serie di controlli proprio per verificare il possesso della certificazione verde da parte degli utenti, si sono insospettiti del suo atteggiamento per cui hanno fermato il bus all’altezza di via Minghetti, in zona Cadorna, controllando subito il pass vaccinale degli utenti e quello del sospettato. Sospetti che appunto si sono realizzati. Il 60enne è il primo multato a Milano per inosservanza dell’obbligo di Green Pass sui mezzi pubblici. 

Denunciato

Per il 60enne la giornata non è finita bene, così il suo viaggio sul mezzo pubblico è terminato con una denuncia per sostituzione di persona e con una salatissima sanzione amministrativa, in quanto appunto aveva il pass di un altro soggetto. Agli agenti poi non è restato altro da fare se non sequestrare la certificazione verde in possesso dell’uomo. 

In questi giorni proseguono spediti in tutta Italia i controlli sul possesso della certificazione anti Covid non solo nei mezzi pubblici, ma anche in bar, ristoranti e altre attività in cui è richiesto il Green Pass. I controlli sono svolti a campione dalle forze dell’ordine, ovvero Polizia di Stato, carabinieri, Guardia di Finanza e polizie locali. 

Sono già moltissime le persone che sono state trovate sprovviste della certificazione verde, le quali sono state puntualmente multate con una  sanzione amministrativa, che ricordiamo può andare da un minimo di 400 fino ad un massimo di 1.000 euro. I controlli dureranno fino alla fine dell’emergenza sanitaria, mentre il Governo continua ad invitare la popolazione a vaccinarsi contro il Covid-19.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come ci siano ancora persone che non si sono vaccinate, ma che non intendono neanche sottoporsi al tampone per verificare la loro eventuale positività al Covid-19 e così ottenere il Green Pass. Purtroppo gli agenti non hanno potuto far altro che multare e denunciare questo soggetto che ha messo in pericolo gli altri utenti del mezzo pubblico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!