Iscriviti
Milano

Milano, muore ragazzo di 15 anni per gioco tragico sul tetto del centro commerciale

15enne muore cadendo dal tetto di un centro commerciale di Sesto San Giovanni. Il ragazzo era salito per fare un selfie con degli amici, ma è scivolato ed è finito in una condotta di aerazione. E' morto poco dopo l'arrivo all'ospedale Niguarda.

Cronaca
Pubblicato il 17 settembre 2018, alle ore 07:44

Mi piace
6
2
Milano, muore ragazzo di 15 anni per gioco tragico sul tetto del centro commerciale

Un tragico gioco sul tetto commerciale ha provocato la morte di un ragazzo di appena 15 anni. E’ accaduto a Milano, al centro commerciale “Sarca” di Sesto San Giovanni: il giovane ha usato le rampe esterne delle scale anti incendio e poi ha scavalcato alcune segnali di divieto e varie recinzioni per poter fare un selfie.

L’intento era di fare il selfie nel punto più elevato del cinema multisala «Skyline» che si trova all’interno dell’ipermercato, ma il desiderio del giovane gli ha fatto perdere la vita. Il ragazzo è infatti volato giù, per 25 metri, all’interno di una condotta di aerazione. E’ stato tratto vivo e portato all’ospedale Niguarda in condizioni disperate, ma dopo alcune ore di prognosi riservata il ragazzo è morto.

Le indagini

Secondo una ricostruzione dei fatti, l’adolescente si è arrampicato sul tetto della struttura con un gruppo di amici e quando è stato scoperto dalla sicurezza è fuggito via. La vicenda è accaduta attorno alle 22.20 e i vigili del fuoco, per estrarre il ragazzo dalla condotta, hanno dovuto eseguire una manovra molto complicata.

La ricostruzione è stata fatta dai responsabili del centro commerciale, ma per accertare come sono andati realmente i fatti sono in corso delle indagini. Il giovane morto nel tragico gioco si chiamava Andrea Barone ed era originario di Cusano Milanino.

Al momento il secondo interrato del centro commerciale è chiuso al pubblico. Stando alle testimonianze, i vigilantes della struttura, avvertiti della presenza di persone sulle scale esterne da un allarme, sono usciti per vedere chi c’era e si sono trovati davanti i tre amici di Andrea.

I ragazzi avrebbero riferito della presenza del loro amico che si trovava sul tetto dell’edificio e mentre i vigilantes hanno dato l’allarme al 112 i giovani chiamavano il 15enne al telefonino, ovviamente senza ottenere risposta.

Un’amica del giovane, sconvolta dalla tragedia, ha detto che Barone era un bravissimo ragazzo, curioso e casinista, ma un amico sincero. Un cugino del giovane ha ribadito che Andrea mancherà a tutti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Michelangelo Ricupati

Michelangelo Ricupati - Una tragedia che poteva essere evitata. L'incoscienza di questo ragazzino gli è stata fatale. Possibile che per fare un selfie bisogna per forza salire sul tetto di un edificio ed esporsi ad un pericolo così grande? I ragazzi dovrebbero capire quanto è preziosa la vita e che basta un nulla per perderla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!