Iscriviti
Milano

Milano, giovane vigilante McDonald’s aggredito ed accoltellato da un gruppo di nordafricani

Erano da poco passate le 20 a Milano quando, in un affollato fast food nei pressi del Duomo, un gruppo di nordafricani ha pestato ed accoltellato un vigilante, "reo" di averli invitati ad uscire dal locale ove disturbavano gli avventori.

Cronaca
Pubblicato il 4 dicembre 2017, alle ore 09:09

Mi piace
10
0
Milano, giovane vigilante McDonald’s aggredito ed accoltellato da un gruppo di nordafricani

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbero nordafricani i responsabili dell’accoltellamento avvenuto ieri, domenica 3 Dicembre, nei pressi di Piazza del Duomo, a Milano: tuttavia, in questo episodio, potenzialmente tragico, il terrorismo non c’entra nulla.

Le prime ricostruzioni della Polizia, che sta attualmente conducendo le indagini per risalire ai responsabili dell’aggressione, il tutto sarebbe accaduto verso le 20:45 all’interno del McDonald’s della Galleria Ciro Fontana, una parallela della più nota Galleria Vittorio Emanuele, comunque affacciata alla gremita Piazza del Duomo, nel pieno centro di Milano. Qui, sarebbe entrato un gruppo definito come di “nord-africani” che, senza consumare alcuna pietanza, si sono seduti occupando un tavolo e, dopo un po’, hanno iniziato a infastidire gli avventori, tanto da destare l’attenzione del responsabile del fast food che, di conseguenza, ha inviato il locale addetto alla sicurezza.

Quest’ultimo, un albanese di 29 anni, cittadino italiano, ha ammonito i disturbatori e, in seguito, li ha accompagnati fuori dal locale dove, però, se l’è vista decisamente brutta. I nordafricani, infatti, per vendicarsi, lo hanno circondato e aggredito a calci e pugni, sino a che uno del gruppo ha estratto un coltello e lo ha pugnalato alla schiena, nella zona lombare. Fortunatamente, i testimoni hanno subito avvisato il 118, e – dopo qualche minuto – il ragazzo era già sull’ambulanza, in codice giallo, in viaggio verso il Policlinico di Milano ove, in seguito a un lieve peggioramento delle condizioni, è entrato in codice rosso

I sanitari, secondo il primo bollettino medico emanato, hanno riscontrato – oltre alla già alle già accennate gravi lesioni – anche la lussazione della spalla, ed uno zigomo rotto. In ogni caso, per fortuna, sembra che il vigilante non sia in pericolo di vita: solo un brutto spavento per una domenica che, però, avrebbe potuto concludersi, per lui, davvero fatalmente. 

Inutile dire che l’episodio è già diventato argomento di scontro politico, con il più volte ex sindaco Riccardo De Corato, attualmente capogruppo di Fdi al Pirellone che, a rimarcare l’inerzia dell’attuale amministrazione in fatto di sicurezza, ha dichiarato come le aggressioni, i furti, e le rapine stiano arrivano a Palazzo Marino, praticamente sotto l’ufficio del sindaco Sala.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Un brutto episodio, inquietante: possibile mai che le famiglie ed i gruppi di amici non possano trascorrere nemmeno qualche ora lieta, tra panini e patatine, senza che succeda un episodio del genere in un locale dove, tra l'altro, solitamente i bambini sono sempre molto numerosi? Decisamente, senza prendere le parti di nessuno, e senza andare contro una parte nello specifico, credo davvero che a Milano la sicurezza, contro la delinquenza di ogni colore e fattispecie, andrebbe curata molto meglio di come avviene oggi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!