Iscriviti
Milano

Milano: folla e spintoni davanti al negozio della Nike, per accaparrarsi le sneakers in edizione limitata

Una lunga fila di persone da ieri notte ha invaso via Statuto, per accaparrarsi l'edizione limitata delle Nike Air Max 90. L'obiettivo delle persone in fila era di riuscire ad acquistare le scarpe per poi rivenderle a un prezzo maggiorato.

Cronaca
Pubblicato il 7 febbraio 2019, alle ore 19:57

Mi piace
4
0
Milano: folla e spintoni davanti al negozio della Nike, per accaparrarsi le sneakers in edizione limitata

La scorsa notte e parte della mattinata odierna, via Statuto e via Mascova, a Milano, sono state invase da centinaia di persone, in fila, per accaparrarsi i modelli in edizione limitata delle scarpe Nike Air Max 90 off-white, vendute dal Nike Lab ST 18.

Il costo delle sneakers in edizione limitata è di circa 161 euro e lo scopo delle persone in fila era quello di acquistarle per poi rivenderle a un prezzo maggioritario di circa 400 – 500 su internet o per strada.

Il Nike Lab di Milano non è nuovo a queste iniziative, infatti, lo scorso 19 dicembre, c’era stato un evento simile, ma in quell’occasione l’atmosfera era completamente diversa, in quanto le persone in fila volevano acquistare le scarpe per tenerle per sé. Mentre questa volta, a causa dello scopo diverso delle persone in fila, ci sono stati dei problemi di ordine pubblico ed è stato necessario l’intervento della polizia. Sono intervenute sei blindati della polizia, più altri 50 poliziotti in divisa e in borghese sparsi tra via Statuto e via Mascova, ed è stato anche necessario chiudere la metropolitana di Mascova. 

Già dalla notte ragazzi, dai 13 ai 25 anni, nonostante le temperature fossero al di sotto dello zero, erano ammassati fuori al negozio. Alcuni di loro raccontano che anche se faceva molto freddo era possibile stare in t-shirt. Si è scatenata una vera e propria guerra a chi arrivava per primo: erano disposti a tutto, qualcuno ha persino tentato di arrampicarsi sulle pareti del negozio ma, alla fine, è dovuto scendere perché preso di mira con delle bottiglie di birra: altri, invece, hanno tentato di farsi largo a spintoni.

Il Nike Lab, vista la confusione che si era creata, ha deciso di aprire il negozio con ben 4 ore di anticipo, ed ha distribuito i 100 braccialetti. Solo chi è riuscito a ricevere il braccialetto ha potuto comprare il modello in edizione limitata. La situazione è tornata alla normalità verso solo verso le 11, anche se alcuni ragazzini hanno continuato a sostare fuori dal negozio per verificare se, al suo interno, fossero disponibili ancora altri modelli. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Elisabetta Monda

Elisabetta Monda - Non è la prima volta che si creano delle lunghe file fuori dai negozi quando si creano questi eventi ma, solitamente, a fare le ore piccole sono gli appassionati e i collezionisti del genere: persone abituate alla competizione "buona", consapevoli che chi arriva per primo avrà la fortuna di accaparrarsi l'oggetto del desiderio. Se si sono creati questi disordini, è proprio perché in fila non c'erano delle persone amanti del genere, ma erano lì al solo scopo di fare soldi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!