Iscriviti
Milano

Milano, a Rho il comune vieta la balneazione in fiumi e canali: "Rischio di contrarre il Covid-19"

Il piccolo comune alle porte di Milano ha invitato i cittadini a non fare il bagno all'interno dei fiumi, dove a volte vengono anche scaricati i reflui delle città. Proprio per questo c'è il rischio di contrarre il coronavirus Sars-CoV-2.

Cronaca
Pubblicato il 23 giugno 2021, alle ore 18:22

Mi piace
0
0
Milano, a Rho il comune vieta la balneazione in fiumi e canali: "Rischio di contrarre il Covid-19"

Il comune di Rho, alle porte di Milano, in queste ore ha inviato una comunicazione ai cittadini circa la possibilità di fare il bagno in fiumi e canali artificiali della zona. L’amministrazione comunale ricorda che ogni anno sono molti gli incidenti, anche mortali, che si verificano in tali circostanze. Le autorità locali hanno ricordato che i tratti dei canali artificiali presentano tratti a dir poco insidiosi, ma anche punti in cui la corrente è davvero molto forte e che potrebbe rappresentare un’insidia anche per i nuotatori più esperti. “La presenza inoltre di manufatti per la regolazione idraulica e la configurazione strutturale delle sponde, che rendono disagevole la fuoriuscita dall’alveo dei canali, accrescono notevolmente i pericoli per quanti vi si immergono” – così si legge nella nota inviata dal comune. 

Inoltre l’amministrazione rohodense ricorda che “le acque dei fiumi Adda, Lambro, Olona, Po e Seveso potrebbero essere contaminate dagli scarichi provenienti da impianti di depurazione acque reflue civili e industriali e diventare mezzo di trasmissione del virus”. Infatti, come è stato dimostrato da diversi studi, il Covid-19 è presente anche nelle feci delle persone e nelle urine, per questo tali particelle possono finire nelle acque dei fiumi, e se si viene a contatto con loro le possibilità di infezione aumentano. 

Attenzione sulle “alzaie”

A Rho l’amministrazione comunale ha imposto un divieto totale di balneazione su tutti i tratti di fiumi e canali, e dato dei consigli alla popolazione. Semplici raccomandazioni che servono però a tutelare la salute di tutti, specie in questo periodo di pandemia. Altre amministrazioni della zona sono intervenute già con appositi divieti

Inoltre il comune di Rho ricorda che di prestare molta attenzione sulle “alzaie” dei fiumi e dei canali, lì dove circolano molti ciclisti e pedoni. L’affollamento infatti potrebbe provocare anche incidenti gravi. Per questo è fondamentale rispettare le regole di circolazione e gli utenti della strada. 

Ogni anno le autorità locali devono fare i conti con il problema dei bagni in zone che sono a dir poco pericolose. Non solo per le infrastrutture, ma anche per la temperature che l’acqua raggiunge in alcuni punti. I trasgressori delle norme anti balneazione saranno puniti con una sanzione amministrativa

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Il divieto imposto dalle autorità locali di Rho ci fa capire che il Covid-19 lo si può contrarre anche mentre si fa un bagno, specie dove ci sono degli scarichi civili e industriali. Le feci e le urine presenti in acqua rappresentano uno dei veicoli con cui si diffonde il Covid-19.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!