Iscriviti
Milano

Milano, 82enne aggredito in metro: aveva chiesto a 2 ragazzi di indossare la mascherina

Un pensionato 82enne è stato barbaramente aggredito in metro a bottigliate. La sua "colpa"? Aver chiesto a 2 giovani ubriachi saliti sul mezzo di calmarsi e indossare la mascherina.

Cronaca
Pubblicato il 7 dicembre 2021, alle ore 15:52

Mi piace
0
0
Milano, 82enne aggredito in metro: aveva chiesto a 2 ragazzi di indossare la mascherina

Un 82enne è stato aggredito e colpito con un bottiglia di vetro alla testa, rimanendo gravemente ferito. Tutta questa inaudita violenza solo perché aveva chiesto a 2 ragazzi di indossare la mascherina all’interno della metro, così come prevede la legge.

L’aggressione si è consumata verso le 8 di domenica 5 dicembre, nella stazione Pasteur della linea rossa della metropolitana di Milano, in viale Monza, all’angolo con via Pasteur, dove è tempestivamente intervenuta la polizia di Stato.

L’accaduto 

L’82enne, stando alla ricostruzione dei fatti, sarebbe stato aggredito da 2 giovani che, avendo bevuto molto alcol, si comportavano in modo molesto. L’anziano aveva chiesto loro di abbassare la voce e di indossare la mascherina. La polizia racconta che un 27enne e un minorenne sono saliti visibilmenre ubriachi, con una bottiglia di vetro di Amaro Montenegro. 

Di fronte alla richiesta dell’uomo di moderare il volume e coprirsi la bocca, il più grande dei due lo ha prima insultato e poi colpito alla testa con la bottiglia, procurandogli un trauma cranico e la frattura di un osso della fronte. Gli agenti sono riusciti a fermare gli aggressori, che intanto erano stati circondati dagli altri passeggeri che avevano dato l’allarme, alla fermata Pasteur. 

Il 27enne, pregiudicato italiano, residente a Pavia, è stato arrestato per lesioni personali gravi e il minore, un 16enne di origine straniera, residente in città, è stato denunciato per concorso. L’anziano è stato medicato sul posto e trasportato, in ambulanza, con codice giallo, all’ospedale Fatebenefratelli, dove si trova in prognosi riservata. Il referto medico parla di trauma cranico e una frattura all’osso frontale.

Una furia inaudita, quella dei due aggressori, un’ira dettata solo dalla richiesta cortese dell’anziano di indossare la mascherina che previene il contagio da Covid sul mezzo pubblico. Una violenza gratuita che ha portato il pensionato 82enne ad essere gravemente ferito ma che avrebbe potuto avere un epilogo ben peggiore. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non c'è mai limite alla follia umana e alla crudeltà gratuita di certi individui, proprio questi due che hanno colpito a bottigliate un povero pensionato 82enne cui va tutta la mia solidarietà e l'augurio di pronta guarigione. Specie in questi periodi, i controlli sui mezzi pubblici, a mio avviso, andrebbero intensificati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!