Iscriviti

Matteo ha 7 anni ed ha la leucemia. L’appello della scuola:"Cerchiamo donatori"

Il piccolo Matteo, afflitto da una grave forma di leucemia, si trova attualmente ricoverato al Policlinico di Catania e necessita di un trapianto di midollo osseo entro un mese

Cronaca
Pubblicato il 2 febbraio 2018, alle ore 18:26

Mi piace
4
0
Matteo ha 7 anni ed ha la leucemia. L’appello della scuola:"Cerchiamo donatori"

Il piccolo Matteo Giuffrida, bambino di 7 anni malato di leucemia, ha bisogno di un trapianto di midollo osseo entro un mese per sopravvivere. Sta girando sui vari social network,un messaggio lanciato sul sito della scuola “Deledda” di Catania per aiutare il piccolo Matteo, alunno della scuola primaria catanese.

Si ricercano potenziali donatori di midollo osseo compatibili a quello dello sfortunato bambino. Il giovane paziente, colpito da una grave forma di leucemia, in questo momento si trova ricoverato al Policlinico di Catania e necessita di essere sottoposto ad un intervento di trapianto di midollo osseo entro un mese.

Matteo, malato di leucemia, ha bisogno di un trapianto

I potenziali donatori devono recarsi in un centro Admo per eseguire gratuitamente un test di compatibilità che consiste in un semplice prelievo di sangue, necessario per la tipizzazione ed immissione nella banca dati – è scritto nel messaggio della scuola – In seguito, i potenziali donatori (più saranno, più aumenterà la possibilità di trovare quello perfetto) risultati idonei saranno contattati per confermare la disponibilità alla donazione per consentire a Matteo di essere sottoposto a questo delicato intervento. I requisiti fisici richiesti ai donatori sono: età tra i 18 e i 35 anni; peso corporeo superiore ai 50 chilogrammi; non essere affetti da malattie croniche gravi o da patologie infettive. Per sottoporsi al prelievo non occorre ricetta medica. I prelievi possono essere eseguiti al Policlinico di Catania, previo appuntamento. La zia di Matteo ha messo a disposizione il suo numero di cellulare per qualsiasi chiarimento: 3891230590“. 

Le parole del comunicato sono piuttosto chiare e hanno immediatamente suscitato grande commozione e senso di solidarietà sia nella comunità catanese che tra gli utenti della rete. 

I genitori del bimbo malato hanno fatto sapere che sono a conoscenza de fatto che tante persone si siano già mobilitate, ma è importante sensibilizzare il maggior numero di persone possibile alla donazione di midollo. Un gesto di solidarietà che potrebbe salvare la vita sia a Matteo che a tanti altri pazienti che si trovano in una situazione analoga. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Luca Santini

Luca Santini - Il caso di Matteo non è il primo e non sarà neanche l'ultimo in cui è necessario trovare un donatore di midollo compatibile al fine di salvargli la vita. La sensibilizzazione su questo tema è molto importante, come è stato del resto evidenziato dall'appello lanciato dai genitori. La speranza è che questa vicenda si possa concludere nel migliore dei modi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!