Iscriviti

Matera, capitale della cultura anche nel francobollo

Omaggio giusto ed importante quello che anche nel settore faranno per la capitale europea della cultura che torna ad essere una città italiana dopo la città di Genova del 2004. Vediamo quando arriverà

Cronaca
Pubblicato il 19 febbraio 2019, alle ore 20:50

Mi piace
13
0
Matera, capitale della cultura anche nel francobollo

Uscirà il prossimo 4 marzo il tributo dentellato che onorerà Matera, Basilicata, capitale europea della cultura. E’ la quarta che l’Italia è omaggiata con questo titolo; la prima da quando, invece in tempi recenti, è stato istituto anche quello per le capitali italiane (Mantova, Pistoia e Palermo in passato mentre Parma lo sarà nel 2020).

Come da programma edito dal Ministero dello Sviluppo Economico anche per la “città dei sassi” arriverà un francobollo. Questo valore sarà in tariffa B zona 1 che identifica una spedizione nella zona europea ed al momento ha un costo di invio pari ad 1,15 euro.

Il soggetto a cura del Centro Filatelico della Direzione Officina Carte Valori e Produzioni Tradizionali dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.a. (IPZS che ne cura anche la stampa), da comunicato, raffigurerà un panorama della città di Matera nota soprattutto come “la città dei Sassi”. 

La tiratura sarà pari a due milioni e cinquecentomila esemplari racchiusi in fogli dal formato adesivo in 45 pezzi. L’obiettivo è dare la possibilità per tempo di trovare il francobollo presso gli spazi filatelia e gli sportelli filatelici di Poste Italiane già dall’uscita.

Non mancheranno, a corredo del francobollo, anche i prodotti correlati del bollettino, folder e tessera come anche il relativo bollo primo giorno di emissione che sarà in uso nella città stessa.

Come deciso dal Ministero sarà possibile vedere l’immagine del francobollo solo il giorno dell’emissione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Triolo

Antonio Triolo - Il dentello è sicuramente un buon modo di promuovere un' evento ed in questo caso è giusta l' emissione che si ripete già da tempo con le varie città della cultura. Un buon modo per incentivare l' uso del francobollo e della spedizione nelle più classiche cartoline di saluti dei vari turisti

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!