Iscriviti

Massimo Stella, il figlio di uno dei primi medici deceduti per il coronavirus, si laurea in Medicina: "Dedicata a papà"

L'11 marzo, il medico Roberto Stella non è riuscito a vincere la sua battaglia contro il covid-19. Qualche mese dopo, il figlio Massimo si laurea in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti dedicando il glorioso traguardo al suo amato padre.

Cronaca
Pubblicato il 12 luglio 2020, alle ore 12:41

Mi piace
2
0
Massimo Stella, il figlio di uno dei primi medici deceduti per il coronavirus, si laurea in Medicina: "Dedicata a papà"

Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei medici di Varese, é stato uno dei primi medici a morire a causa del coronavirus, precisamente l’11 marzo. Il dottore, mentre svolgeva la sua professione a Busto Arsizio, è stato colpito da una grave insufficienza respiratoria (sintomo dell’infezione da covid-19) che lo ha spento mentre si trovava ricoverato all’ospedale di Como.

Il suo nome è tra i primi della lunga e drammatica lista che racchiude la storia e l’impegno dei numerosi camici bianchi che hanno sacrificato la loro vita per fronteggiare questa pesante emergenza sanitaria, capace di mettere in ginocchio il mondo intero. 

A quattro mesi di distanza dalla spiacevole perdita, il figlio Massimo Stella si è laureato in Medicina e Chirurgia raggiungendo il massimo dei voti, 110 e lode, presso l’Università degli studi dell’Insubria: “Voglio dedicare questo traguardo e questa giornata al mio papà”.

Dopo tanti anni di intensi studi e sacrifici, il giorno tanto atteso per Massimo è arrivato ma ad incupire la felicità del momento è stata l’assenza del padre e la mancanza di un suo caloroso abbraccio: “Ho sempre avuto il sogno di renderlo fiero di me al momento della laurea, sognavamo insieme il momento in cui lui stesso mi avrebbe proclamato”.

Il percorso formativo e professionale di Massimo proseguirà con la specializzazione in Cardiologia cosi da seguire il cammino intrapreso dal padre Roberto. Gli insegnamenti del dottor Stella sono stati molto preziosi, non solo per il figlio ma per tutta la comunità di Varese che ricorda con grande affetto la sua immensa disponibilità, sempre accompagnata dalla sua pregevole professionalità.

La laurea di Massimo Stella è valorizzata da un solido presupposto ovvero il proseguimento della passione del padre, divenuta col tempo anche la sua. A complimentarsi con il venticinquenne varesino è stata anche Attilio Fontana, Presidente della Lombardia, che ha voluto congratularsi personalmente col giovane laureato: “Abbiamo bisogno di bravi nuovi medici, come lo è stato il tuo papà che sono certo da lassù è orgoglioso di te”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - A pochi mesi dall'esame finale di laurea, affrontare il dolore della partita di un genitore non è sicuramente semplice: Massimo Stella ha offerto alla comunità una grande lezione di vita dimostrando che non bisogna mai fermarsi di fronte alle difficoltà. Il giovane dottore è riuscito a trasformare la sofferenza in energia, utile per raggiungere il suo obbiettivo, senza mai perdere di vista il suo più grande desiderio ovvero quello di rendere orgoglioso suo padre.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!