Iscriviti

Marito e moglie muoiono a poche ore di distanza dopo incidente in moto: lasciano bimbo di 11 anni

Marito e moglie sono deceduti a distanza di qualche ora in seguito ad un fatale incidente avvenuto nelle scorse ore nei pressi di Riace sulla statale 106.

Cronaca
Pubblicato il 30 agosto 2021, alle ore 13:37

Mi piace
0
0
Marito e moglie muoiono a poche ore di distanza dopo incidente in moto: lasciano bimbo di 11 anni

Un incidente mortale è accaduto a Riace nelle scorse ore. Un’impiegata comunale di 45 anni, è rimasta coinvolta nell’impatto ed è deceduta all’ospedale di Reggio Calabria. La moto sulla quale stava viaggiando insieme al marito, per cause ancora tutte da accertare, si è scontrata con un’altra auto che viaggiava in direzione opposta. 

La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire. Mentre la donna è stata soccorsa e traferita d’urgenza nel più vicino presidio ospedaliero, cosa diversa è stata per il marito. Quest’ultimo era un brigadiere dei carabinieri. Si chiamava Silvestro Romeo ed aveva 52 anni. L’impatto contro l’auto per lui è stato immediatamente fatale, tanto che i sanitari accorsi sul posto non hanno potuto far niente, se non attestare il decesso.

La coppia aveva un bambino di 11 anni.La morte dei due coniugi è quindi avvenuta a distanza di poche ore. L’incidente che ha coinvolto il mezzo a due ruote su cui viaggiavano è avvenuto lungo la statale 106 nei pressi della cittadina di Riace. Il cuore della donna, Giusy Bruzzese, ha cessato di battere dopo aver raggiunto l’ospedale di Reggio Calabria.

Le ferite riportate in seguito all’impatto erano troppo gravi. Si indaga per capire come sia potuto avvenire lo scontro e perché. Una terza persona è rimasta coinvolta nello scontro. Si tratta di un altro centauro. L’uomo di 45 anni è  il comandante della polizia locale di Roccella. Stava viaggiando su un’altra moto anch’essa caduta sul selciato.

 L’uomo è attualmente ricoverato in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. La notizia è diventata virale nel giro di poco. La comunità locale è sotto shock. Non è la prima volta che quel tratto di strada sia teatro di rovinosi e gravi incidenti come quello accaduto nelle scorse ore. 

Proprio in conseguenza della pericolosità della 106, è stata costituita l’associazione Basta vittime sulla strada statale 106. Ma sembra che nonostante l’impegno di tali volontari ancora sono in tanti a morire su quel tratto di strada. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Mi sembra davvero assurdo che ancora si possa morire su quel tratto di strada. E c'è pure un'associazione di volontari proprio per dire basta alle vittime sulla 106. Cos'è accaduto stavolta al momento non è dato sapere, perché stanno indagando le forze dell'ordine. E' certo però che se quella strada è pericolosa chi di dovere dovrebbe fare qualcosa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!