Iscriviti

Mario Biondo: i genitori chiedono la verità sulla sua morte

Pippo e Santina Biondo sono convinti che il loro figlio non si sia suicidato. Adesso puntano il dito contro la nuora e alcune affermazioni fatte dalla donna, Raquel Sanchez Silva, nota giornalista spagnola

Cronaca
Pubblicato il 22 giugno 2014, alle ore 10:58

Mi piace
0
0
Mario Biondo: i genitori chiedono la verità sulla sua morte

Palermo: i genitori di Mario Biondo hanno atteso tutta la settimana l’interrogatorio fatto alla moglie del figlio, sperando in nuovi elementi che potessero aiutare a svelare la verità sulla morte del ragazzo. Sono anche tornati a Madrid, per sentire prima le notizie, ma le informazioni fornite dalla nuora hanno rivelato delle contraddizioni e delle incoerenze che già erano state notate in suo primo racconto. Raquel Sanchez Silva ha raccontato tante cose, che però non hanno convinto i genitori di Mario, Pippo e Santina Biondo.

Una frase in particolare aveva colpito i genitori del ragazzo: “La famiglia Biondo e la tv italiana hanno infangato la sua memoria” ha detto la presentatrice spagnola, riferendosi al fatto che i genitori stanno agendo con insistenza per conoscere la causa della sua morte. Il marito Mario è stato trovato morto nell’appartamento di Calle de la Magdalena, che si trova nel centro di Madrid. La scena del suicidio non ha mai convinto i genitori e i fratelli del ragazzo, che ritengono impossibile che una persona come Mario potesse ricorrere al suicidio per porre fine ai suoi problemi. 

La Sanchez aveva descritto Mario come un uomo che aveva problemi di droga ed alcool; i genitori inveiscono contro questa affermazione dicendo che invece sarebbe lei a sporcare la sua memoria, con queste sue stesse dichiarazioni. Pippo e Santina sono stati ospitati nel programma “Segreti e delitti” e, insieme con i loro giornalisti, si sono anche recati in Spagna per cercare di approfondire la vicenda.

Molti sono i misteri che circondano la morte di Mario: l’ora del ritrovamento, l’ora della denuncia. Piccoli particolari sono emersi dai nuovi sopralluoghi eseguiti nella casa dove abitavano i coniugi, che contrastano con le dichiarazioni delle donna e fanno sorgere dubbi sulle sue dichiarazioni. Intanto la procura di Palermo ha riaperto il caso con il sospetto che sia invece un omicidio e le indagini proseguiranno per accertare ogni nuovo elemento che possa fornire un tassello nuovo che porti alla verità sulla morte di Mario, ragazzo solare e vivace, amante della vita, del divertimento e con un gran gruppo di amici. Sembra proprio difficile immaginare che questa persona abbia avuto intenzione di suicidarsi.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!