Iscriviti

Mantova, fratelli gemelli di 71 anni stroncati dal Covid: uno era vaccinato, l’altro no

Dramma a Cogozzo , frazione di Viadana, in provincia di Mantova, dove Carlantonio e Paolo Mantovani sono deceduti dopo aver contratto l'infezione provocata dal coronavirus Sars-CoV-2. Sui vaccini avevano posizioni differenti. Erano informatori farmaceutici.

Cronaca
Pubblicato il 13 gennaio 2022, alle ore 18:02

Mi piace
0
0
Mantova, fratelli gemelli di 71 anni stroncati dal Covid: uno era vaccinato, l’altro no

La cittadina di Cogozzo, e precisamente la frazione di Viadana, nel mantovano, piangono la scomparsa di due fratelli gemelli di 71 anni. Si tratta di Carlantonio e Paolo Mantovani, entrambi informatori farmaceutici. A stroncarli è stata la Covid-19, la malattia pandemica provocata dal coronavirus Sars-CoV-2. I due gemelli avevano posizioni differenti sui vaccini contro il Covid. Paolo aveva deciso per scelta personale di non farsi nessuna dose di vaccino.

Carlantonio invece ha seguito i consigli della scienza e si è vaccinato regolarmente. Ad un tratto si sono accorti tramite test di aver contratto proprio il patogeno pandemico. Carlantonio, che era vaccinato, in un primo momento pare stesse rispondendo bene alla malattia, in quanto vaccinato. Poi però è deceduto in un ospedale di Milano. Purtroppo anche il fratello Paolo non ce l’ha fatta. Tanto lo sconforto e il dolore nel paese per la scomparsa dei due uomini. 

Il parroco: “Legame di sintonia molto profondo”

“Caro Carlantonio ci rincuora sapere che dopo questa tragedia tu possa rimanere insieme a tuo fratello” – così ha scritto sui social il parroco di Cogozzo, don Andrea Spreafico. Il sacerdote conosceva bene Carlantonio e il fratello, e conferma che sui vaccini avessero posizioni differenti. “Carlantonio aveva ricevuto due dosi del vaccino, che inizialmente parevano in qualche modo avere rallentato la malattia. Lentamente, però, l’infezione lo ha portato alla morte, avvenuta durante il ricovero a Milano” – così informa il parroco Spreafico.

Entrambi non vivevano più a Cogozzo, in quanto Paolo si era trasferito a Castel Maggiore, in provincia di Bologna, mentre Carlantonio viveva a Villafranca, nel veronese. Nonostante la distanza i due erano legatissimi. La madre è stata l’insegnante del paesino di Cogozzo, per questo erano anche molto conosciuti. 

I gemelli sono stati stronacati a pochi giorni di distanza uno dall’altro. Anche la moglie di Paolo purtroppo ha contratto la Covid-19 e attualmente si trova ricoverata in ospedale. Anche lei, come informa lo stesso parroco, era contraria al vaccino. “Anche lei è sempre stata contraria al vaccino. Adesso è sotto il casco per l’ossigeno e rifiuta l’intubazione” – questa l’informazione che il parroco ha dato sui social.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire che il Covid può essere molto pericoloso. Anche Carlantonio, che era vaccinato, purtroppo non ce l'ha fatta, così come il fratello gemello non vaccinato. Non bisogna sottovalutare questa terribile malattia.Per adesso l'unica arma che abbiamo per contrastarla sono i vaccini. Adesso in circolazione ci sono anche le cure, che potrebbero forse dare una svolta alla pandemia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!