Iscriviti
Torino

Maestra d’asilo licenziata dopo immagini a luci rosse mostrate sul web

Una vendetta studiata dall'ex fidanzato che ha diffuso nella chat del calcetto le immagini osè dell'ex fidanzata, impiegata in un asilo nido di un comune del Torinese.

Cronaca
Pubblicato il 18 novembre 2020, alle ore 09:45

Mi piace
3
0
Maestra d’asilo licenziata dopo immagini a luci rosse mostrate sul web

Non avrebbe mai creduto che quelle immagini osè mandate ad un ex fidanzato calciatore dilettante sarebbero state divulgate, ma così è stato per una maestra di asilo del Torinese che ha inviato via whatsapp 18 foto e un video hot che lui per tutta risposta ha inviato alla chat del calcetto. Da qui la mamma di uno dei bambini, che frequenta la scuola della maestra, il cui marito fa parte di quella chat, vede quelle foto e decide di mettere sotto scacco la maestra.

Non solo ha spiattellato a tutte le mamme quello che aveva fatto la maestra, in quanto amica del ragazzo che ha diffuso il video, ma l’ha ricattata, dicendole che avrebbe detto tutto alla dirigente scolastica se avesse parlato: “Guai a te se lo denunci o lo dici in giro. Altrimenti dico tutto alla dirigente dell’asilo” ha affermato.

Ma la maestra non si è scoraggiata ed è andata di persona a parlare con la dirigente scolastica che non ha potuto far altro che destituirla dall’incarico e minacciarla che non avrebbe mai più trovato nessun altro lavoro. L’ha umiliata e offesa rendendo di ordine pubblico la notizia di quello che aveva fatto la maestra.

La dirigente scolastica è stata però punita dal giudice per diffamazione ed anche l’ex fidanzato non se l’è cavata  per ciò che ha fatto ed è stato condannato dal giudice Modestino Villani a svolgere un anno di lavori socialmente utili. La maestra ha sicuramente sbagliato a mandare quelle foto all’ex però lui se ne è approfittato.

Nessuno può ledere la libertà personale di svolgere nel proprio privato attività non consone, ma è reato punibile per legge divulgare immagini inappropriate, senza il consenso della parte lesa; per questo il giudice ha deciso di procedere nei confronti della dirigente scolastica, che ha irriso la maestra d’asilo con il suo comportamento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Credo che la maestra d'asilo sia la parte lesa e avrebbe potuto denunciare il fidanzato per aver divulgato le immagini, e la dirigente scolastica per averla licenziata e derisa nella pubblica piazza. Nel privato si può fare quello che si vuole non la condanno quindi per aver girato delle immagini scabrose.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!