Iscriviti

Macerata, donna muore dopo aver fatto una gastroscopia

In provincia di Macerata un esame di routine si trasforma in qualcosa di fatale per una donna di 69 anni. Dopo aver eseguito una gastroscopia, muore. Ecco l'accaduto.

Cronaca
Pubblicato il 9 ottobre 2018, alle ore 09:29

Mi piace
1
0
Macerata, donna muore dopo aver fatto una gastroscopia

Anche gli esami più semplici e che si compiono quotidianamente, possono diventare fatali per alcuni pazienti. Dopo le numerose notizie di pazienti rimasti vittime a causa della colonscopia, ecco la tragica notizia della morte di una donna di 69 anni.

L’esame in questione è ormai diventato di routine in cliniche ed ospedali. Durante la gastroscopia viene inserito un tubo flessibile dotato di una piccola videocamera all’estremità di esso: dalla nostra bocca arriva all’esofago, fino allo stomaco e alla prima parte dell’intestino tenue. Tramite l’endoscopia è possibile ricercare infezioni, verificare il buon funzionamento dell’intestino ed effettuare la diagnosi di eventuali tessuti dall’aspetto anomalo, potendo così riscontrare l’eventuale celiachia nel paziente, lesioni pre-tumorali o tumorali. Un esame che, dati alla mano, riscontra meno dello 0,05% di possibilità di eventuali complicazioni. Una perforazione dovuta allo strumento che si inserisce all’interno del nostro corpo capita in meno dello 0,03% dei casi riscontrati, e solitamente a causa di particolari condizioni anatomiche.

I fatti

Una donna di 69 anni residente a Montelupone, ieri mattina si è recata presso la clinica marchigiana Marchetti per eseguire la gastroscopia.

Accompagnata dal marito ha eseguito senza problemi la procedura in programma, ma la tragedia è avvenuta subito dopo. Così come racconta il marito, la donna ha subito iniziato a vomitare sangue, e sdraiata a terra è morta davanti agli occhi increduli dell’uomo.

Sono subito intervenuti i soccorsi, ma per la donna non c’era più nulla da fare. Per la donna è stata disposta l’autopsia per fare chiarezza su un fatto tanto grave e all’apparenza senza alcun significato. Solo in questo modo si potranno individuare cause e responsabilità di una morte improvvisa avvenuta dopo un esame di routine.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - E' davvero assurdo vedere e sentire queste notizie. Degli esami di routine riescono ancora a fare vittime. Non si sa quale siano le cause che abbiamo portato la prematura morte della donna, ma spesso gli errori medici e le distrazioni possono rivelarsi fatali in questo caso. La speranza è che la responsabilità non sia nelle mani dei dottori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!