Iscriviti
Palermo

Macabra scoperta a Palermo: ritrovato cadavere di una 17enne parzialmente carbonizzato

Sconvolgente ritrovamento a Caccamo, in provincia di Palermo, nelle cui campagne è stato ritrovato il corpo senza vita e parzialmente carbonizzato di una 17enne. Il fidanzato avrebbe confessato.

Cronaca
Pubblicato il 24 gennaio 2021, alle ore 14:46

Mi piace
1
0
Macabra scoperta a Palermo: ritrovato cadavere di una 17enne parzialmente carbonizzato

Siamo nella zona di Monte San Calogero, a Caccamo, in provincia di Palermo, che stamattina è sotto choc per una notizia diffusasi immediatamente tra i media locali.

Proprio qui è stato trovato, in un burrone, il cadavere della 17enne Roberta Siragusa, questo il nome della giovane vittima, parzialmente carbonizzato. Il fidanzato, il 19enne Pietro Morreale, ha avvertito i carabinieri della stazione locale, indicando il posto esatto in cui si trovava il corpo senza vita e parzialmente bruciato di Roberta. Questo tragico ritrovamento ha tutti i contorni di un giallo. 

Gli accertamenti

Il fidanzato, intorno alle 9:30 di stamattina, 24 gennaio 2021, si è presentato in caserma con il padre e l’avvocato, conducendo i militari fino al burrone. Adesso in contrada Monte Rotondo di Caccamo sono al lavoro i vigili del fuoco ed i carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche di Palermo, per l’esecuzione dei rilievi. Sul luogo sono arrivati anche il medico legale e il pm di turno.

Le indagini saranno condotte dalla procura di Termini Imerese. Già ieri sera, del caso si era occupata la procura per i minorenni di Palermo, dopo la segnalazione della scomparsa della ragazza, fino a questa mattina, quando si è avuta la drammatica svolta che ha lasciato sotto choc i palermitani e gli abitanti di Caccamo . Gli investigatori, in queste ore, stanno sentendo sia il 19enne che altri giovani, per tentare di ricostruire quanto accaduto ieri sera. 

Secondo Adnkronos e diversi quotidiani locali, Pietro Morreale avrebbe confessato l’omicidio ai militari, dicendo: “L’ho uccisa e ho nascosto il cadavere”. Ennesimo caso di femminicidio? Nelle prossime ore, dall’interrogatorio effettuato al giovane dal pm, si potrà scoprire molto di più su quanto accaduto alla povera Roberta, ricostruendo i fatti che hanno portato a ritrovare il suo corpo senza vita, stamattina, in quel dirupo e soprattutto si scoprirà chi è stato il suo omicida.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Katia Lenti

Katia Lenti - Una notizia sconvolgente quella del ritrovamento del corpo senza vita di Roberta in un dirupo. Non ci sono parole per descrivere tragedie di questo tipo, in cui l'omicida, con assoluta brutalità, arriva a bruciarne il corpo, occultandolo. Speriamo che gli interrogatori delle prossime ore ci portino a ricostruire gli ultimi istanti di vita della bellissima 17enne scomparsa da ieri sera.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!