Iscriviti
Torino

Lutto cittadino a Torino: oggi i funerali del piccolo Aron

Il piccolo Aron Tila, 4 anni, è morto schiacciato tra i detriti per via dell'esplosione di una fuga di gas, martedì scorso, 24 agosto. Oggi i suoi funerali, che hanno provocato un malore della madre alla vista della bara.

Cronaca
Pubblicato il 31 agosto 2021, alle ore 17:05

Mi piace
0
0
Lutto cittadino a Torino: oggi i funerali del piccolo Aron

Oggi, martedì 31 agosto, è giornata di lutto cittadino, in occasione dei funerali del piccolo Aron Tila, deceduto per via del crollo della palazzina, avenuto alla periferia di Torino, in via Bramafame. 

I funerali si sono svolti presso la chiesa di Sant’Antonio Abate, alla partecipazione della sindaca Chiara Appendino, che si è fatta carico delle esequie, accanto alla madre di Aron, Nertila, che ha avuto un malore all’obitorio, alla vista della bara, e il padre Genci. 

Bandiere a mezz’asta

Per via dei funerali del piccolo Aron sono state esposte le bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e degli Enti pubblici e privati, sugli edifici scolastici di ogni ordine e grado e la sospensione delle manifestazioni musicali previste sulle pubbliche piazze per tutta la giornata. Al passaggio della bara, palloncini bianchi e azzurri sono stati liberati al vento. L’intera città è stata colpita da questa dolorosa notizia, intendendo partecipare al dolore dei familiari del piccolo, con un sentimento di commozione e solidarietà. 

Il crollo della palazzina

Aron è morto sotto le macerie della palazzina di strada Bramafame 42, alla periferia nord del capoluogo piemontese, crollata per una sospetta fuga di gas che ha provocato un’esplosione. Il bimbo era sul letto in camera che dormiva, quanto sua madre Nertila si è vista crollare giù tutto in un attimo, senza poterlo raggiungere, rimasta bloccata dal crollo. 

La donna continua a ripetere, disperata, che non ha potuto fare niente e che la tragedia si è consumata in un attimo. Nertila, ricordo, si è salvata solo perchè protetta da un muro. Albanese, assieme a suo marito Genci, si era trasferita dalla Campania per iniziare una nuova vita nel capoluogo piemontese. 

C’era tanta gente del quartiere al funerale del piccolo Aron Tila, morto nel crollo della casa in cui si era trasferito da un giorno con la famiglia. Molti sono cittadini di Madonna di Campagna, rimasti sconvolti dalla tragedia di strada del Bramafame e che hanno voluto stringersi attorno a una famiglia che non hanno ancora avuto modo di conoscere, arrivati da pochi giorni dalla Campania e prima ancora dall’Albania. Per l’ultimo saluto alla piccola bara bianca anche un lancio di riso e confetti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte terribile, consumatasi in frazioni di secondo davanti agli occhi di una madre che, travolta dai calcinacci, non ha potuto far nulla per salvare suo figlio di soli 4 anni. Riposa in pace piccolo Aron e che il Paradiso, che avrà un nuovo bellissimo angelo, possa attenuare tutte le tue sofferenze.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!