Iscriviti

Lutto a Treviso: mamma di 2 gemelli muore per un tumore ai polmoni

Non ce l'ha fatta Elisa Armellin, stroncata da un tumore ai polmoni a soli 44 anni. La donna lascia due gemelli di 10 anni, il marito Angelo e una numerosa famiglia.

Cronaca
Pubblicato il 14 maggio 2021, alle ore 11:06

Mi piace
0
0
Lutto a Treviso: mamma di 2 gemelli muore per un tumore ai polmoni

Una notizia di quelle che non si vorrebbero mai sentire, quella della morte della 44enne Elisa Armellin, stroncata da un tumore ai polmoni, purtroppo peggiorato anche a causa del Covid, che non le ha lasciato scampo. Elisa ha scoperto di avere il cancro poco prima di Natale e, in appena sei mesi, se n’è andata via, nonostante le cure a cui si era sottoposta. 

Elisa lascia il marito Angelo, 2 gemelli di 10 anni, oltre a 3 fratelli e alla sorella Roberta che sono straziati dalla sua morte, avvenuta nel quartiere trevigiano di Monigo, dove la donna era ritornata nelle ultime fasi della malattia, accanto all’affetto dei suoi cari, fino a che il suo cuore ha smesso di battere.

Dalla diagnosi al tragico epilogo

Elisa accusava colpi di rosse e un forte dolore ai bronchi, sempre più frequenti, al punto da recarsi in ospedale per effettuare un controllo. Proprio qui, però, è arrivata la terribile diagnosi. Gli ultimi mesi sono stati terribili, costretta a frequenti ricoveri in ospedale, attaccata alla flebo, con il pensiero fisso per i suoi figli, a cui ha voluto raccontare quanto sarebbe accaduto, dicendo: “Bambini, la mamma deve dirvi una cosa. La mamma non tornerà più a casa”. 

Le cure non hanno sortito i risultati sperati e il tumore, dai polmoni, si è esteso alle ossa, rendendo Elisa incapace di muoversi. Il suo decorso, racconta la sorella Roberta a “Il Messaggero” è stato veloce e davvero doloroso, alternando settimane in ospedale a periodi a casa. Negli ultimi periodi prima del decesso, Elisa aveva scelto di ritornare nella casa materna, a Monigo, dove era nata e dove, nonostante i dolori lancinanti legati al male, sapeva trovare un sorriso per tutti, una parola buona per familiari e amici, una forza enorme per i suoi adorati gemelli. 

Elisa ha chiuso gli occhi nella stanza in cui ha vissuto la sua infanzia. La donna aveva frequentato le Serene e poi il Mazzotti, fino a conoscere suo marito Angelo, con cui ha deciso di mettere su famiglia e andare a vivere a Breda di Piave, dedicandosi al lavoro di madre a tempo pieno, fino alla scoperta del tumore che l’ha strappata via per sempre. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una terribile storia quella della povera Elisa, che Dio ha voluto con se prematuramente, strappandola all'affetto dei suoi adorati gemelli, del marito e della sua numerosa famiglia. Le mie più sentite condoglianze per questa straordinaria donna-guerriera che, sino all'ultimo giorno, ha lottato con tutte le sue forze contro un male che se l'è portata via in appena 6 mesi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!