Iscriviti
Torino

Lorenzo muore dopo giorni di agonia: aveva mangiato un tortellino ai gamberetti

Lorenzo non ce l'ha fatta, è morto dopo giorni di agonia, dopo aver mangiato un tortellino con i gamberetti. In passato aveva avuto reazioni allergiche ma se l'era sempre cavata.

Cronaca
Pubblicato il 14 agosto 2021, alle ore 12:31

Mi piace
0
0
Lorenzo muore dopo giorni di agonia: aveva mangiato un tortellino ai gamberetti

Aveva solo 19 anni, Lorenzo Maio,che viveva in provincia di Torino, a Cuorgnè. Il suo cuore ha smesso di battere la sera di giovedì 12 agosto 2021 all’ospedale San Giovanni Bosco del capoluogo piemontese per uno choc anafilattico dovuto alla sua allergia ai crostacei. 

Il giovane è spirato dopo una lunga agonia e la sua scomparsa ha sconvolto tuttti coloro che lo conoscevano e gli volevano bene. Anche in passato aveva avuto reazioni allergiche ma se l’era sempre cavata. 

La ricostruzione dell’accaduto

Maio faceva il cameriere e la sera di sabato 31 luglio, durante un catering a Rivara, aveva addentato un tortellino contenente un gamberetto.Forse non lo sapeva, forse ha pescato il tortellino sbagliato tra altri che non avevano pesce all’interno. Fatto sta che deve essersene accorto e lo ha sputato. Probabilmente qualche pezzetto di quel boccone è stato però ingerito. 

Lorenzo a quel punto ha assunto un farmaco per bloccare potenziali reazioni allergiche. Sapeva di avere questi problemi con quegli alimenti ed è corso subito ai ripari. Aveva avuto altre reazioni in passato ma, a quanto pare, si erano sempre attenuate. Dopo aver preso il farmaco Lorenzo ha cominciato a gonfiarsi: lo ha notato un collega. È stato in quel momento che hanno deciso di portarlo in ospedale a Cirié. Durante il tragitto il cuore ha ceduto ed è andato in arresto cardiaco.

 È stato quindi trasferito d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Giovanni Bosco di Torino in condizioni critiche. Nella notte tra giovedì e venerdì le condizioni si sono aggravate fino alla morte. Da lì un’agonia durata diversi giorni fino a quando non ce l’ha fatta, lasciando nella disperazione il papà Salvatore, che gestisce il bar La Tavernetta in paese, la mamma Monica e la sorella Alessia. I suoi funerali si terranno martedì 17 nella chiesa parrocchiale del paese. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una tragedia assurda, non ci sono davvero parole per descrivere quanto accaduto. Un giovane strappato all'effetto dei suoi cari per un terribile choc anafilattico che non gli ha lasciato scampo. Riposa in pace Lorenzo e, sempre, veglia sulla tua famiglia, sui tuoi genitori e su tua sorella Alessia, straziati dal dolore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!