Iscriviti

Lecco, bambini delle elementari danneggiano la scuola: consegnano al sindaco le paghette per la riparazione

Il sindaco di Garlate in visita alla scuola elementare riceve la paghetta dagli alunni che ammettono spontaneamente la responsabilità sul danno compiuto nel bagno della scuola.

Cronaca
Pubblicato il 29 novembre 2018, alle ore 11:53

Mi piace
1
0
Lecco, bambini delle elementari danneggiano la scuola: consegnano al sindaco le paghette per la riparazione

A raccontare la vicenda accaduta nel comune di Garlate, in provincia di Lecco, è lo stesso sindaco che è andato a far visita agli alunni di una scuola elementare della zona. Il primo cittadino non era neanche a conoscenza del danno presente nei bagni dell’edificio, ma i piccoli alunni di 7 anni hanno ammesso di essere i soli responsabili dell’accaduto, e hanno così consegnato personalmente al sindaco i loro risparmi e le loro paghette per ripagare il loro errore.

Quello degli alunni è stato un gesto che ha commosso molto Giuseppe Conti, tanto da volerlo raccontare sulla pagina ufficiale di Facebook del comune di Garlate, usandolo come esempio che tutti i cittadini dovrebbero seguire. Per i bambini, il sindaco spende parole di grande ammirazione e anche di felicità nel sapere che, anche se così piccoli, sentano un forte senso di appartenenza alla loro città.

L’incidente ripagato dai bambini

Così com’è stato poi raccontato a Giuseppe Conti, sindaco di Garlate, e all’assessore Nava con cui si è diretto presso la scuola elementare per consegnare come ogni anno il calendario dell’Avvento e augurare ai bambini e alle loro famiglie un felice Natale, i bambini stavano giocando quando è successo l’incidente.

Forse un gioco un po’ troppo movimentato, così come ci si aspetta da bambini della loro età, o forse solo una piccola distrazione dei bambini che ha provocato una piccola crepa in una placca di plastica che copre alcune derivazioni idrauliche in bagno. I responsabili dell’incidente non hanno voluto avvisare gli insegnanti e neanche i genitori, prendendosi l’intera responsabilità e la voglia di sistemare al loro errore.

Quando il sindaco è arrivato presso la struttura scolastica, i bambini si sono fatti avanti tenendo tra le mani un salvadanaio pieno di monetine. Raccontando l’intero fatto al sindaco, si sono definiti i soli responsabili di quell’incidente e hanno consegnato i loro risparmi e le loro paghette al primo cittadino, chiedendogli di utilizzare quei soldi per sistemare l’incidente in bagno.

Conti, senza parole per quel gesto, lo ha raccontato su Facebook dicendosi commosso da quegli alunni che hanno compiuto un’azione con un grande valore simbolico e civico. Nel concludere il suo messaggio, anche un ringraziamento alle maestre e al corpo docente che educano ed incoraggiano questi comportamenti positivi nelle loro classi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - In un periodo in cui si ascoltano notizie di vandalismo e di violenze proprio tra le mura scolastiche, sapere che in una scuola elementare accadono anche queste cose meravigliose dà veramente gioia al cuore. Complimenti davvero ai bambini che hanno avuto questo pensiero molto maturo, e soprattutto alle insegnanti che sono riuscite a insegnar loro l'importanza di questi piccoli gesti.

Lascia un tuo commento
Commenti
Claudio Bosisio
Claudio Bosisio

29 novembre 2018 - 19:27:34

Viva i bambini lecchesi! Una volta tanto siamo protagonisti in positivo, ultimamente di cronaca nera a Lecco e dintorni c'è ne stata troppa.

0
Rispondi