Iscriviti

Lecce: un genitore, scontento dei voti del figlio, aggredisce il professore

A Lecce un genitore, scontento dei voti del figlio, ha aggredito il professore, al punto che la vittima è stata portata al pronto soccorso, presso l'ospedale "Vito Fazzi".

Cronaca
Pubblicato il 22 febbraio 2020, alle ore 13:29

Mi piace
2
0
Lecce: un genitore, scontento dei voti del figlio, aggredisce il professore

In Puglia, e precisamente nella città di Lecce, si è verificata una vicenda che ha destato preoccupazione. Un genitore si è mostrato scontento per i voti ricevuti dal figlio e per questo motivo ha aggredito il docente. L’insegnante, in seguito all’aggressione, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale “Vito Fazzi” e i medici hanno parlato di “emorragia sottocongiuntivale”.

Il motivo si ritrova nel fatto che l’uomo non era per nulla soddisfatto del profitto del figlio e ha ritrovato la causa di questi voti deludenti nell’insegnante. La vicenda si è verificata in un liceo di Lecce, dove il padre dello studente ha dato due pugni al professore, al punto che è stato costretto a ricevere l’aiuto dei sanitari.

Una vicenda che ha dei precedenti in provincia di Lecce, come a Melissano

Dopo l’accaduto l’uomo ha riportato un occhio nero e la notizia è stata resa sul noto quotidiano regionale “Nuovo Quotidiano di Puglia”. Al professore è stata data una prognosi di una settimana e lo scontro tra genitore e insegnante si è verificato nel corso del colloquio nell’aula adibita agli insegnanti.

Sul luogo dell’aggressione sono arrivati i sanitari del 118 che hanno portato la vittima in ospedale. Non è stata resa ancora nota la decisione del docente riguardo alla decisione di denunciare o meno il genitore del suo alunno: per il momento, il professore pensa a superare questo trauma. Non si tratta della prima volta che si assiste a una simile vicenda se si considera che, meno di un anno, in provincia di Lecce, è avvenuto un fatto analogo.

A Melissano, infatti, i genitori di uno studente della scuola elementare dell’istituto “Don Quirino Sicuro” fecero un’aggressione nei confronti dell’insegnante del figlio. I genitori compirono un’aggressione ai danni del maestro, con l’accusa di essersi comportato in maniera sbagliata con il figlio nelle ore di lezione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Non bisognerebbe mai oltrepassare i limiti, in quanto non bisogna essere troppo severi né nei confronti dei figli e lo stesso discorso deve essere fatto per il rispetto nei confronti dei genitori. E poi non è la fine del mondo prendere dei voti bassi, ma un genitore deve saper affrontare i problemi nel modo giusto, in quanto deve dare l'esempio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!