Iscriviti

Lecce, raid incendiario vicino ad un bar alla Vigilia di Natale: a fuoco anche un’automobile

Alcuni malviventi hanno agito la sera del 24 dicembre a Trepuzzi, dove è stato danneggiato l'esterno di un noto locale del posto, la vettura andata a fuoco era intestata ad un 37enne della zona residente nelle vicinanze. Indagini in corso.

Cronaca
Pubblicato il 25 dicembre 2020, alle ore 17:36

Mi piace
1
0
Lecce, raid incendiario vicino ad un bar alla Vigilia di Natale: a fuoco anche un’automobile

I carabinieri di Campi Salentina, in provincia di Lecce, stanno indagando su un episodio avvenuto nella serata del 24 dicembre scorso a Trepuzzi. Secondo quanto riferiscono i media locali, alcuni malintenzionati hanno versato del liquido infiammabile nei pressi della saracinesca di un bar, mandando a fuoco sia la tenda esterna dell’attività commerciale che una vettura che si trovava parcheggiata nelle vicinanze, di proprietà di un 37enne del posto. Il locale è di proprietà invece di un 31enne residente a Surbo, sempre nel leccese. Tra arredi esterni e vettura i danni causati dal rogo ammonterebbero ad un migliaio di euro

Non è noto ancora il movente per cui i malviventi abbiano agito e su questo sono appunto al lavoro i carabinieri, che stanno cercando di capire quanto accaduto. Tra l’altro l’episodio è avvenuto in pieno coprifuoco anti pandemia, intorno alle ore 22:30, quando la maggior parte della gente era ormai chiusa in casa per trascorrere in famiglia la notte della Vigilia di Natale. Sul posto sono anche intervenuti i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Lecce. 

Il rogo è di natura dolosa

Dai primi rilievi è emerso che il rogo sia di natura dolosa. Su questo punto pare non esserci alcun dubbio, anche perché le tracce del carburante utilizzato per appiccare il fuoco non sono state del tutto rimosse. Le fiamme sono divampate tra l’altro nel pieno centro abitato di Trepuzzi, e hanno messo a rischio eventuali passanti e automobili che potevano transitare in zona in quel momento. Il paesino era comunque deserto proprio a causa del lockdown, circostanza quest’ultima che forse ha “favorito” in un certo qual modo i malviventi, che hanno potuto agire quasi indisturbati. 

Entrambe le vittime dell’attentato incendiario, ovvero il titolare dell’attività e il proprietario della vettura andata a fuoco, sono stati ascoltati dai militari dell’Arma in modo da raccogliere ulteriori informazioni. Pare che nessuno dei due abbia mai avuto minacce o richieste estorsive, per cui il mistero intorno a questo episodio è ancora fitto. Anche i pompieri hanno eseguito alcuni rilievi per cercare indizi utili su quanto accaduto. 

Al vaglio dei carabinieri di Campi Salentina ci sono i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza della zona, che potrebbero aver immortalato sia i malviventi che hanno agito, che il veicolo con cui questi ultimi hanno raggiunto il luogo in cui si trova il bar, situato in corso Umberto I al civico 84. Si tratta di un’attività commerciale molto nota in città. Sul caso quindi si attendono ulteriori riscontri da parte degli inquirenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio davvero increscioso quello accaduto a Trepuzzi la notte della Vigilia di Natale. I carabinieri stanno indagando per poter venire a capo di quanto accaduto. Un risveglio sicuramente amaro per il titolare dell'attività commerciale ma anche per il proprietario della macchina andata distrutta. I responsabili però potrebbero avere le ore contate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!