Iscriviti

Lecce: il ladro gentiluomo che soccorre la vittima da lui derubata

Non tutti i furti finiscono in tragedia: ne è la prova quello subito da una povera anziana leccese che, svenuta per lo spavento, viene aiutata dal suo stesso ladro.

Cronaca
Pubblicato il 5 novembre 2019, alle ore 13:16

Mi piace
3
0
Lecce: il ladro gentiluomo che soccorre la vittima da lui derubata

Nella notte che precede il 4 Novembre – giornata dedicata alle forze armate e all’unità nazionale – un fatto alquanto insolito si è verificato nella penisola pugliese, in particolare nel basso Salento, in quello che è il capoluogo provinciale, Lecce

Una povera anziana di 83 anni infatti, che vive da sola nella sua abitazione leccese, è stata colta di sorpresa da un ladro, intrufolatosi nella sua abitazione per rubare tutto ciò che gli sarebbe stato “comodo”.

Alla vista del malvivente, la nonnina ha ovviamente subito un forte spavento che l’ha portata allo svenimento immediato. Il ladro però, invece di approfittarne e portare via quanto più possibile da quella casa, ha immediatamente soccorso l’anziana, aiutandola ad alzarsi da terra.

Secondo il racconto della signora inoltre, quell’uomo dal viso camuffato, con molta gentilezza, l’avrebbe anche aiutata a stendersi sul letto, a riprendersi dallo spavento, per poi andare via senza portare via alcun oggetto di valore.

Tale gesto insolito ha spinto la signora a non sporgere denuncia: “voglio ricambiare la gentilezza del ladro”, pare abbia risposto ai carabinieri giunti sul posto.

Tuttavia, le forze armate hanno comunque verbalizzato l’accaduto: secondo la ricostruzione dei fatti, il malvivente aveva il volto quasi totalmente coperto, per metà dal cappuccio della felpa che indossava, e per metà dal collo dello stesso indumento. La nonnina ha poi raccontato di aver sentito i rumori provenienti dalla cucina da subito (perché, anche se a letto, era ancora sveglia) e che, quando ha visto l’uomo, si è accasciata per terra perdendo quasi totalmente i sensi.

Il malvivente, davanti a tale scena, ha aiutato la nonnina che, pochi secondi dopo, è scoppiata a piangere. Consolata e aiutata poi dallo stesso, che intanto le porgeva un bicchiere di acqua e le sussurrava di non avere paura perché non le avrebbe fatto alcun male, ha poi riferito al ladro di non possedere denaro in casa.

Una volta rassicuratosi dello stato di salute della nonnina, il malvivente è andato via e la donna ha provveduto a chiamare i carabinieri che, una volta giunti sul posto, non sono riusciti a convincere l’anziana signora a sporgere denuncia nei confronti di quel ladro che, senza nemmeno insistere, dopo averla aiutata, è andato via a mani vuote.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sonia Verardo

Sonia Verardo - Sembra quasi una di quelle storie che si raccontano ai bambini prima di addormentarsi! Non so cosa abbia spinto quel ladro a comportarsi così, ma una cosa è certa: una cosa del genere non l'avevo mai sentita prima! Magari tutti i furti potessero avere un lieto fine! Be’ che dire: dolce la nonnina a non sporgere denuncia e bravo a quell'uomo che probabilmente, anche se bisognoso, non si è lasciato prendere dal panico e, invece di farle del male, ha aiutato la povera donna.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!