Iscriviti

Lecce, artista di strada trovato privo di sensi e ferito in una via del centro: muore dopo il coma

Il dramma è avvenuto a Lecce, l'uomo, Leonardo Vitale di 69 anni, è stato trovato privo di sensi in via Don Bosco nella notte tra il 4 e il 5 ottobre. Il figlio ha sporto denuncia per rapina a carico di ignoti, i suoi oggetti di lavoro mancavano.

Cronaca
Pubblicato il 12 ottobre 2021, alle ore 14:22

Mi piace
0
0
Lecce, artista di strada trovato privo di sensi e ferito in una via del centro: muore dopo il coma

Un uomo di 69 anni, Leonardo Vitale, è stato trovato privo di sensi in strada a Lecce nella notte tra il 4 e il 5 ottobre. Secondo quanto riferisce la stampa locale lui era originario di Oria, in provincia di Brindisi, ed era noto per essere un artista di strada: per le vie delle città disegnava infatti icone della Vergine. Quella sera, come faceva spesso, si era recato nel capoluogo salentino dove aveva dato sfoggio della sua arte per le vie del centro. 

Non è ancora esattamente chiaro che cosa sia accaduto all’artista di strada. Saranno gli inquirenti a chiarire tutti i particolari. Quella notte i primi a soccorrerlo sono stati gli agenti di una volante della Polizia di Stato, che sono subito accorsi sul posto insieme ai sanitari del 118. L’uomo è stato così trasportato all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove è poi entrato in coma. Nella giornata di ieri il suo cuore ha cessato di battere ed è morto. 

Le indagini

La Procura della Repubblica di Lecce segue da vicino il caso. La magistratura si è attivata anche in seguito alla denuncia per furto sporta dal figlio della vittima: quest’ultimo crede il famigliare sia stato rapinato da qualcuno, al momento ignoto. Comunque, per ora, pare non vi siano elementi a supporto dell’ipotesi di un’aggressione, anche se qualche settimana fa Vitale era stato derubato una prima volta del carrello con i suoi attrezzi mentre dipingeva in strada.

Il figlio ha voluto sporgere la denuncia-querela in quanto al momento del ritrovamento gli attrezzi di lavoro di Vitale, appunto, mancavano: si tratta del telefono cellulare, del carrello contenente la tavolozza e i colori che usava per poter disegnare per strade le icone della Vergine e dei santi. Il suo lavoro era molto apprezzato tra le province di Brindisi e Lecce. 

Vitale, secondo quanto si apprende dai media locali, pare che abbia perso l’equilibrio mentre si dirigeva verso la stazione ferroviaria, in modo così da prendere un treno e tornare a Oria. Su di lui pare vi fosse un forte odore di alcol, quindi non è escluso che l’uomo possa essersi trovato in stato di ebbrezza. Da tempo la vittima assumeva un potente farmaco anticoagulante. La salma rimane a disposizione della magistratura e la pm Giorgia Villa ha ha stabilito che sulla salma venga effettuata una autospia. La vicenda è comunque ancora piena di dubbi da sciogliere. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio che lascia senza parole quello avvenuto a Lecce, dove questo artista di strada è stato trovato privo di sensi e poi è morto dopo essere entrato in coma. Si tratta di una vicenda delicata su cui saranno gli inquirenti a far luce. Dispiace davvero tantissimo per questa bravissima persona nota in tutto il Salento per le sue grandi doti artistiche.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!