Iscriviti

Lecce, aiuta l’amico malato con una raccolta fondi: muore in un incidente

Era riuscito a raccogliere 4 mila euro per l'amico malato, ma muore prima di poterlo accompagnare al suo intervento: il triste destino di Gianluca Bisconti.

Cronaca
Pubblicato il 26 gennaio 2019, alle ore 16:39

Mi piace
2
0
Lecce, aiuta l’amico malato con una raccolta fondi: muore in un incidente

Gianluca Bisconti, un 32enne di Lecce, aveva dedicato le sue ultime settimane a raccogliere i soldi necessari per aiutare un suo amico malato a fare un intervento molto delicato che gli avrebbe potuto salvare la vita, ma il suo destino si è rivelato essere crudele. A distanza di qualche giorno dall’aver raggiunto la somma necessaria per operare l’amico, muore in un incidente stradale prima di poterlo accompagnare all’intervento.

Gianluca Bisconti era riuscito a raccogliere fino a 4 mila euro insieme ad un gruppo di amici per pagare il viaggio ed un’operazione molto delicata che salverà la vita ad un ragazzo della loro compagnia di amici. Un gesto, quello di Gianluca, che non verrà mai dimenticato, nonostante il destino gli abbia riservato un finale inaspettato.

L’incidente

Durante la notte tra il 23 ed il 24 gennaio, Gianluca stava ritornando a casa dopo aver accompagnato una sua amica a Surbo, e per cause ancora sconosciute ha perso il controllo della sua auto, finendo a gran velocità contro un pilone dell’autostrada. L’impatto è stato tanto violento da sbalzare il corpo del ragazzo fuori dalla Mercedes. A lanciare l’allarme è stata una guardia giurata che si trovava in zona, e con l’arrivo del 118 il 32enne è stato portato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di “Vito Fazzi” di Lecce. Qui il ragazzo è deceduto due ore.

Le ferite riportare erano troppo gravi perchè il 32enne potesse sopravviere, e a distanza di due ore dal suo arrivo al pronto soccorso, Gianluca ha perso la vita.

Tra le prime persone che sono accorse in ospedale da Gianluca, è arrivato proprio quell’amico per cui il 32enne aveva dedicato settimane della sua vita. Al suo arrivo ha potuto solo piangere la morte dell’amico, arrivato in condizioni molto critiche in pronto soccorso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Gianluca meritava un destino migliore, e su questo nessuno potrà mai trovare qualcosa da ridire. Nonostante molti non lo conoscessero come persona, è innegabile l'animo puro e l'amicizia sincera che facevano parte del suo modo di essere. Un grande abbraccio a tutti i suoi amici e alla famiglia che sta piangendo per questa perdita immane, ed un grande in bocca al lupo a quell'amico, che si è trovato senza una spalla preziosa e che ora dovrà affrontare un passo importante nella sua vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!