Iscriviti
Milano

Le pizzerie Rossopomodoro nello scandalo: gli impiegati di colore spruzzati con lo spray disinfestante

L'affermata catena di pizzerie Rossopomodoro è finita al centro di uno scandalo. La dipendente di una filiale milanese ha reso noto un video, il quale mostra come il personale straniero venga ingiustamente spruzzato con degli spray disinfestanti.

Cronaca
Pubblicato il 29 gennaio 2019, alle ore 12:59

Mi piace
18
0
Le pizzerie Rossopomodoro nello scandalo: gli impiegati di colore spruzzati con lo spray disinfestante

Uno spray disinfestante vaporizzato addosso al personale di colore, come per evidenziare le condizioni igieniche degli impiegati stranieri. Sta facendo parlare il video, divulgato dal quotidiano Il Mattino, che smaschera un dipendente della catena di pizzerie Rossopomodoro. Tale impiegato ha chiesto ad alcuni colleghi stranieri di alzare la t-shirt per poter spruzzare loro abbondante spray sulle ascelle.

Questo raccapricciante episodio si sarebbe verificato all’interno della cucina di una delle filiali milanesi, sita nella stazione Centrale di Milano. “Guardate, così si trattano gli stranieri dove lavoro io. Che vergogna”. Ha esordito così la didascalia che accompagna il filmato pubblicato dalla cameriera Kadija, sul suo profilo di Facebook.

Il contenuto del filmato

Le sequenze video, che attualmente hanno ottenuto 1.300 condivisioni nel giro di poche ore, smascherano un impiegato di sesso maschile – che indossa la divisa rossa aziendale di Rossopomodoro – il quale invita alcuni colleghi di colore ad alzare la t-shirt per potergli vaporizzare addosso uno spray non identificato. “Ma questo non ce lo avete a casa? Perché non lo mettete?”, afferma prima di nebulizzare in abbondanza il suddetto spray. Un filmato, questo, ripreso nella cucina del locale, alla presenza di altri testimoni.

Si ode un’esclamazione all’interno dello staff del ristorante, tra lo sbigottimento e le risate: “Oh…disinfestazione”.  Un aneddoto agghiacciante che, nel giro di 24 ore, è divenuto virale, come ha riportato il quotidiano Il Mattino, ottenendo migliaia di condivisioni e commenti. C’è chi ha esternato compassione e comprensione per il personale straniero, dichiarando: “È vergognoso, cancellerò questa pizzeria dalla mia vita”. Tra i copiosi interventi, anche i commenti di alcuni immigrati: “Quando questo è il solo lavoro che possiamo trovare in Italia, preferisco non lavorare”.

La replica dell’azienda

I portavoce dell’azienda Rossopomodoro hanno preso le distanze dall’episodio razzista postato sul web e hanno divulgato un tempestivo comunicato stampa. La nota catena di pizzerie ha annunciato a gran voce di aver avviato un’inchiesta interna. “Rossopomodoro prende le distanze e si dissocia fermamente dal comportamento discriminatorio che non appartiene né per costume, né per tradizione, né per vocazione, all’azienda di origine partenopea”.

Prosegue così il comunicato stampa: “L’amministratore delegato Roberto Colombo precisa che il Gruppo Sebeto ha tra i suoi collaboratori ragazzi e ragazze di diverse etnie e di tutte le regioni d’Italia e che non si sono mai verificati, in tanti anni di storia del gruppo, problemi di questo genere”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Ritengo che un episodio mortificante e deplorevole di questo genere non debba verificarsi più, nella maniera più assoluta. Non si può tollerare un simile atteggiamento irrispettoso e discriminante tra i dipendenti di un'azienda. Oltre a denotare una vergognosa mancanza di educazione ed un'eccessiva confidenza tra colleghi, rappresenta un cattivo esempio, privo di humour.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!