Iscriviti

Latina, carabiniere spara alla moglie e si barrica in casa con le 2 figlie

Un carabiniere, al termine del suo turno, è tornato a casa ed ha sparato a sua moglie, poi si è barricato in casa tenendo in ostaggio le sue figlie. La donna è in gravissime condizioni.

Cronaca
Pubblicato il 28 febbraio 2018, alle ore 11:54

Mi piace
17
0
Latina, carabiniere spara alla moglie e si barrica in casa con le 2 figlie

Un carabiniere residente a Latina, al termine del turno di lavoro, è tornato a casa con la pistola di ordinanza ed ha esploso 3 colpi di pistola su sua moglie colpendola alla mandibola, all’addome e alla scapola; in questo momento la donna si trova all’ospedale San Camillo di Roma e si trova in gravissime condizioni.

Il carabiniere Luigi Capasso (44 anni) ha sparato alla moglie (Antonietta Gargiulo, 39 anni) e poi si è barricato in casa tenendo in ostaggio le 2 figlie di 13 e 8 anni; i militari dell’Arma sono giunti sul posto, hanno bloccato l’entrata del palazzo – bloccando anche l’accesso alla via -, hanno staccato anche il gas così da escludere un’eventuale esplosione all’interno del condominio.

Secondo una prima ricostruzione, i coniugi – che erano in fase di separazione – stavano litigando in strada, quando l’uomo ha sparato alla moglie; su Facebook, alcuni giorni fa, il carabiniere ha postato una frase: “Non dire mai a me non accadrà, tutto capita anche quello che non avresti mai immaginato”, già consapevole della separazione ma non d’accordo con la scelta della donna.

La vicenda è accaduta stamattina presto, i carabinieri sul posto stanno cercando di convincere l’uomo ad arrendersi, è entrata anche un’amica della moglie per convincere il carabiniere ad uscire disarmato, ma senza esito, l’uomo non vuole consegnarsi.

C’è moltissima tensione, sul luogo sono giunti anche gli artificieri, il magistrato Giuseppe Bontempo, il comandante regionale dei carabinieri, il generale Antonio De Vita, il colonnello Gabriele Vitagliano ed altri corpi speciali per un’eventuale incursione con l’obiettivo di fermarlo, sperando che l’uomo non faccia niente di male alle sue due bambine di soli 13 e 8 anni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Mormone

Giuseppe Mormone - Io non capisco cosa hanno in testa le persone; oltre a sparare alla moglie perché non accettava un eventuale divorzio, se l'è presa con le sue 2 figlie di soli 13 anni e 8 anni, attualmente barricate in casa. Speriamo che tutto si risolvi.

Lascia un tuo commento
Commenti
Giuseppe Mormone
Giuseppe Mormone

28 febbraio 2018 - 14:44:03

Purtroppo è successo il peggio, L'uomo ha ucciso le 2 figlie e poi si è suicidato.

0
Rispondi