Iscriviti

L’Aquila: muore a 5 anni travolta da una porta di calcio

Sofia Piccioli è morta a soli 5 anni dopo essere stata travolta da una porta di calcio sabato pomeriggio. Figlia unica di una coppia romana 27enne, la bambina si trovava con i genitori a L'Aquila nella seconda casa dei nonni.

Cronaca
Pubblicato il 19 ottobre 2021, alle ore 22:31

Mi piace
1
0
L’Aquila: muore a 5 anni travolta da una porta di calcio

Una bambina di soli 5 anni è morta a causa delle gravissime ferite riportate durante il crollo di una porta da calcio, che l’ha travolta mentre giocava insieme al suo cane davanti agli occhi dei genitori. La tragedia si è consumata sabato pomeriggio in un paese in provincia de L’Aquila, dove la famiglia si trovava per passare alcuni giorni nella seconda casa dei nonni materni.

La coppia romana 27enne e la figlia Sofia Piccioli sono usciti intorno alle 16 di sabato per fare una passegiata a Rocca di Botte, piccolo paese che conta circa 800 abitanti. La famiglia è entrata in un campo da calcio in disuso di proprietà del comune, nel quale non era riportata alcuna segnaletica che avvisava del pericolo presente e il cui cancello era aperto, lasciandolo accessibile a tutti.

È qui che la bambina si è messa a giocare con il proprio cane vicino alla porta di metallo, che ha improvvisamente ceduto e travolto Sofia. La bambina è stata colpita alla testa dalla struttura, ed i genitori hanno immediatamente allertato i soccorsi. Nonostante l’arrivo di una ambulanza, dell’elisoccorso, della Croce Rossa e della Protezione civile, per la piccola non c’è stato niente da fare.

Abbiamo fatto l’impossibile per strappare alla morte la bimba, ma non era nelle facoltà umane salvarla“, racconta uno dei soccorritori, descrivendo la scena straziante che si sono trovati davanti all’arrivo sulla scena dell’incidente. Le comunità di Rocca di Botte e di Acilia sono sconvolte per la tragedia che si è consumata nel corso del weekend.

Il campo da calcio è stato sequestrato per permettere i rilievi del caso, mentre l’accesso è stato chiuso da un lucchetto. Mentre i genitori, ancora sotto shock, sono stati ascoltati dai carabinieri, la procura ha aperto un fascicolo per chiarire la dinamica dell’incidente e stabilire eventuali responsabilità nella tragedia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Quando leggo notizie del genere mi torna in mente una citazione del film "Nuovo Cinema Paradiso" che dice "Il progresso! Sempre tardi arriva". Dopo che è morta una bambina si decidono a mettere un lucchetto e chiudere il campo da calcio pericolante, quando ormai una tragedia si è già consumata. Condoglianze alla famiglia della piccola Sofia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!