Iscriviti

L’Aquila, giallo in Hotel: trovato morto il cuoco della struttura

E' stato trovato privo di vita all'interno dell'Hotel in cui lavorava come cuoco. Sono ancora sconosciute le cause della morte ma è stata aperta un'indagine.

Cronaca
Pubblicato il 15 gennaio 2019, alle ore 17:14

Mi piace
2
0
L’Aquila, giallo in Hotel: trovato morto il cuoco della struttura

A trovare il corpo ormai privo di vita del 35enne, è stato un collega dell’Hotel di Pescasseroli dov’è avvenuta la tragedia. Nonostante la tempestiva chiamata ai soccorsi, all’arrivo dell’ambulanza è stato possibile solo constatare il decesso dello chef. Antonello Ferreri, originario di Avezzano, lavorara nella struttura come cuoco da qualche mese.

Si tratta di un vero giallo di cui ancora non si conoscono le cause. Le autorità hanno aperto un’inchiesta per scoprire le dinamiche della vicenda, ed il corpo del 35enne è stato disposto all’autopsia che chiarirà le cause della morte. Per ora non sembrerebbe esserci tra le opzioni il possibile intervento di esterni.

Le indagini

Un collega di Antonello Ferreri, cuoco di un Hotel di Pescasseroli, ha trovato l’uomo ormai privo di vita riverso a terra sulle scale della struttura. Subito sono stati chiamati i soccorsi, ma per il 35enne non c’era già più nulla da fare. Essendo morto per cause ancora sconosciute, è stata aperta un’inchiesta per fare chiarezza sull’accaduto.

Secondo le prime indiscrezioni, sembrerebbero essere già due opzioni riguardo le cause della morte di Antonello. Le autorità che si stanno occupando del caso pensano che il 35enne possa aver accusato un malore, e che sia scivolato così dalle scale in una caduta rivelatasi poi fatale per l’uomo. La seconda opzione è che la morte potrebbe essere stata causata sempre dalla fatale caduta dalle scale dell’Hotel, ma sopraggiunta dopo un incidente. Per ora non sembrerebbe esserci tra le opzioni la presenza di una seconda persona e quindi la possibilità che si tratti di un omicidio.

A piangere la morte di Antonello Ferreri è tutta la città di Arezzano che lo ha visto crescere, e la famiglia che è stata raggiunta da questa terribile ed inaspettata notizia. Il 35enne lavorava solo da pochi mesi nell’Hotel di Pescasseroli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Queste sono quelle notizie che nessuno si aspetterebbe mai di ricevere, e che siamo tutti convinti che siano tanto lontane da noi da non poterle mai vivere. Poi un giorno ti svegli e ti rendi conto che questi incidenti strazianti possono davvero capitare a chiunque. La nostra vicinanza va alla famiglia di Antonello e a chiunque sta ora soffrendo per la sua prematura morte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!