Iscriviti

L’Aquila, bambino rimasto chiuso in una cassaforte: liberato dai vigili del fuoco dopo un’ora

Facendogli credere di avergli fatto uno scherzo di Carnevale, i parenti ed i vigili del fuoco sono riusciti a tranquillizzare un minore rimasto chiuso all'interno di una cassaforte.

Cronaca
Pubblicato il 5 marzo 2019, alle ore 10:35

Mi piace
1
0
L’Aquila, bambino rimasto chiuso in una cassaforte: liberato dai vigili del fuoco dopo un’ora

Si è fortunatamente conclusa nel modo migliore la vicenda, in provincia de L’Aquila, che vede protagonista un bambino di soli 10 anni, che nella giornata di domenica scorsa, 3 marzo, è rimasto intrappolato all’interno di una vecchia cassaforte in disuso, grande un metro per 50 centimetri. Ancora ignote le vere dinamiche dell’incidente, forse il bambino stava recuperando la pallina con cui stava giocando a biliardino con gli amici, o forse lo ha spinto la semplice curiosità.

Il bambino è uscito illeso dalla cassaforte che lo ha tenuto progioniero per un’ora. A tranquillizzarlo sono stati i vigili del fuoco giunti in suo soccorso, ed i parenti con gli amichetti del bambino che, per far sì che non si facesse prendere dal panico, hanno finto si trattasse di uno scherzo di Carnevale. Erano in cinque i pompieri che lavoravano sulla cassaforte per portare in salvo il piccolo.

“Ti abbiamo fatto uno scherzo, ora ti liberiamo”

Non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente. Il bambino di 10 anni stava giocando in garage a biliardino con i suoi amichetti. Forse la pallina è andata a finire all’interno della cassaforte in questione, forse il bambino era spinto dalla sua curiosità o, un’ennesima ipotesi, è che gli sia stato fatto uno scherzo. Non si conosce la motivazione, ma verso il tardo pomeriggio di domenica scorsa il piccolo è rimasto rinchiuso all’interno di quella cassaforte in disuso tenuta nel garage dell’abitazione in provincia de L’Aquila, a Sant’Eusanio Forconese.

Gli adulti si trovavano all’interno della casa quando sono stati avvisati dai bambini delle urla di aiuto del piccolo rimasto rinchiuso. La sfortuna ha voluto che, essendo una cassaforte vecchia e mai utilizzata, nessuno tra i presenti fosse a conoscenza della combinazione e sono stati così obbligati a chiamare i vigili del fuoco per liberare il bambino.

Ti abbiamo fatto uno scherzo di Carnevale. Ci sei cascato, ora ti liberiamo“, queste le parole che i vigili del fuoco ed i parenti hanno detto al piccolo di 10 anni intrappolato, cercando di tranquillizzarlo senza farlo andare nel panico. I cinque pompieri impegnati con arnesi particolari per rompere la cassaforte senza nuocere al piccolo, sono riusciti a liberarlo dopo un’ora di lavoro. Buone le condizioni del bambino, seppur sotto shock.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Dispiace che il piccolo sia uscito sotto shock, ma fortunatamente non ha subito gravi ferite. Spero che possa presto mettere da parte questa brutta storia e che non abbia ripercussioni sul suo stato psicologico durante la crescita. Un'esperienza senz'altro drammatica, che forse è riuscita ad essere un po' più leggera grazie ai parenti e ai vigili del fuoco presenti che hanno cercato di non far andare nel panico il piccolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!