Iscriviti

Lampedusa: mamma e figlio morti abbracciati in fondo al mare dopo un naufragio

I sommozzatori hanno trovato tra i cadaveri una madre e un figlio abbracciati in fondo al mare, dopo che l'imbarcazione è naufragata in prossimità dell'isola di Lampedusa.

Cronaca
Pubblicato il 16 ottobre 2019, alle ore 19:58

Mi piace
2
0
Lampedusa: mamma e figlio morti abbracciati in fondo al mare dopo un naufragio

Una scena particolarmente commovente è quella che si sono trovati i sommozzatori a circa 60 metri di profondità. Il 7 ottobre un’imbarcazione è naufragata nei pressi dell’isola di Lampedusa. Si tratta di una mamma che abbraccia il proprio figlio, un bambino, o forse una bambina, e attorno a loro ci sono altri cadaveri. 

I due hanno commosso tutti e l’accaduto affianca la notizia che ben 172 migranti sono riusciti a sopravvivere alla traversata, giungendo al molo Faravolo. Il 7 ottobre è stato battezzato come la “strage delle donne“, in quanto sono stati trovati ben 13 corpi senza vita appartenenti a donne. 

Immigrati: madre e figlio morti insieme, la commozione generale

Tra le donne che invece sono riuscite a scampare alla tragedia c’è una donna sahariana che conferma “Mia sorella è rimasta in fondo al mare con il suo bimbo. Salvateli…”. Inizialmente tutti hanno pensato che facesse riferimento alla madre e figlio citati sopra, tuttavia non sono emersi gradi di parentela tra le due donne: appartengono a due nuclei familiari diversi.

Il cadavere della madre a cui la donna faceva riferimento è stato trovato e riconosciuto, ma del bambino, invece, non ci sono tracce. Nelle prossime ore si cercheranno di analizzare ulteriori dettagli per ricamare la fitta trama di tragedie verificate ai danni dei migranti provenienti dalla Libia. 

Un ragazzo, anch’egli migrante, di 19 anni era sul punto di salvare un bambino molto piccolo, di circa 8 mesi. Tuttavia una terza persona come disperato tentativo per non affondare si era aggrappato alle gambe del diciannovenne, costringendolo a fare forza per tirarsi su, lasciando la presa del piccolo, senza volerlo. Una prima ipotesi è che tale bambino sia stato poi afferrato da un’altra donna che però è anch’essa affondata e morta tra le onde del mare. Si tratta di un episodio più tragico del solito.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una situazione piuttosto strana. Una madre e un figlio, così sembra essere stato confermato dalle analisi, abbracciati in fondo al mare. Non oso immaginare cosa abbiano provato i sommozzatori quando dal video registrato dal robot subacqueo hanno capito che quelle erano due persone che hanno condiviso gli ultimi istanti di vita abbracciandosi un'ultima volta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!