Iscriviti

La regione Abruzzo dilaniata dagli incendi: Pescara in allerta

Le fiamme hanno lambito l'area dell'Abruzzo. Sono iniziati incendi anche a Pescara, dove le fiamme hanno distrutto completamente un’area della Pineta Dannunziana, una riserva naturale nella zona sud della città.

Cronaca
Pubblicato il 2 agosto 2021, alle ore 18:30

Mi piace
1
0
La regione Abruzzo dilaniata dagli incendi: Pescara in allerta

Torna a preoccupare la situazione incendi, questa volta in Abruzzo, dove i piromani avrebbero appiccato le fiamme nell’area di Pescara, domenica è stato temporaneamente chiuso il tratto autostradale tra Vasto Nord e Lanciano. I vigili del fuoco sono ancora al lavoro per domare le fiamme, che sono arrivate fino alle case dove le persone sono state evacuate ed addirittura hanno raggiunto gli stabilimenti balneari.

Ha preso fuoco a Pescara la scuola Benedetto Croce, ed anche alcune auto sono rimaste coinvolte, La Regione Abruzzo ha richiesto l’invio di ulteriori mezzi di soccorso. Molte persone sono in ospedale perchè hanno respirato la nube tossica, il presidente della Provincia, Antonio Zaffiri, molto preoccupato afferma che 800 persone sono rimaste coinvolte e si trovano in salvo al PalaBecci, una struttura del porto turistico Marina di Pescara.

Sotto assedio delle fiamme anche i comuni coinvolti che sono Caramanico, Penne, Città Sant’Angelo, San Valentino in Abruzzo Citeriore e Farindola, Ortona, in provincia di Chieti, sulla Costa dei Trabocchi. Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, dice che si tratta di un disastro ambientale senza precedenti. In provincia di Teramo sono stati fatti evacuare i residenti della località di Altavilla, nel comune di Montorio,

La Protezione civile ha richiesto l’intervento dall’estero dei Canadair anche perchè anche in altre regioni italiane tra cui la Sicilia, le Marche ed il Molise, si stanno subendo numerosi attacchi dolosi, pare infatti che siano studiati a tavolino per provocare più danni possibili, solo in questa giornata sono stati domati più di mille incendi in Italia, di cui più di 300 sono tuttora accesi e sono stati usati 15 canadair per spegnere le fiamme.

Il Presidente della Regione Abruzzo non ha dubbi che si tratti di incendi di origine dolosa, perchè la Natura non potrebbe provocare da sola tutto questo, i focolai sono ancora accessi alcuni sono arrivati a durare anche diciotto ore, si spera che l’intervento dei vigili serva a placare la furia delle fiamme.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Non è possibile che avvengano fatti così gravi, i piromani andrebbero catturati e messi dietro le sbarre, non c'è altro da aggiungere, la nostra penisola dilaniata così dalle fiamme, stiamo perdendo ettari di foreste, vanno fermati prima che qualcuno rischi di farsi male seriamente, per fortuna non ci sono stati morti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!