Iscriviti

Italia, sfrecciavano sulla corsia di emergenza delle autostrade: ritirate 76 patenti

I controlli si sono tenuti su tutta la rete autostradale nazionale per dare una stretta al fenomeno dei furbetti che, volendo evitare la coda, sfruttano le corsie d'emergenza per camminare più veloce e senza intoppi. Tolti 808 punti sulle patenti.

Cronaca
Pubblicato il 9 ottobre 2021, alle ore 10:59

Mi piace
0
0
Italia, sfrecciavano sulla corsia di emergenza delle autostrade: ritirate 76 patenti

Sfruttavano la corsia d’emergenza sulle autostrade per poter camminare più veloci e proseguire la propria marcia senza intoppi. In questi giorni la Polizia Stradale ha disseminato su tutta la Penisola 392 pattuglie, le quali hanno istituito un totale di 385 posti di blocco sull’intera rete autostradale italiana. Le forze dell’ordine hanno proceduto all’operazione volendo dare un freno al fenomeno in questione, ovvero quello dei furbetti che per camminare con l’auto usano le corsie di emergenza.

Si tratta di una grave infrazione al Codice della Strada, che, oltre ad essere vietata, è anche pericolosa e mette a rischio chi opera sui mezzi delle forze dell’ordine o di soccorso. In poche ore sono state ritirate 76 patenti e tolti 808 sui fogli di guida. In totale sono state contestate ben 100 infrazioni. In pratica quando gli automobilisti notavano delle cose, sfruttavano la corsia in questione per poter proseguire tranquillamente la marcia.

La Polstrada: “Fate attenzione”

“Dall’inizio dell’anno i nostri equipaggi hanno controllato 749.661 veicoli, rilevando 1.319.696 infrazioni, tra cui 500.527 eccessi di velocità, con 17.615 patenti ritirate e 2.175.441 punti sottratti” – così hanno spiegato dal dipartimento di Polizia Stradale, la quale spiega di fare attenzione perchè sulla rete autostradale ci sono anche delle telecamere.

Gli occhi elettronici rimbalzano i filmati immediatamente alle centrali operative disseminate sul territorio. I controlli proseguiranno serrati su tutte le autostrade per stringere ancora di più le maglie attorno al fenomeno dei cosiddetti “furbetti del volante”. Sono inoltre numerose le normali infrazioni al Codice della Strada che vengono registrate ogni giorno.

Bisogna ricordare che bisogna inoltre guidare con prudenza. In questi giorni la Polizia ha impegnato 778 poliziotti che hanno controllato un totale di 1.620 veicoli. Quasi tutti hanno rispettato il Codice della Strada ma ci sono sempre i furbetti che sono pronti a violare le regole: per loro le sanzioni sono pesantissime.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Sono episodi gravissimi quelli che si verificano in autostrada, quando questi automobilisti indisciplinati percorrono le corsie di emergenza mettendo a repentaglio la vita di chi opera sui mezzi delle forze dell'ordine o di soccorso. Bene ha fatto la Stradale a controllare e multare queste persone, che la prossima volta sicuramente non effettueranno un'infrazione del genere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!