Iscriviti

Isis: ecco il video del bambino killer che ha sconvolto il mondo

I siti jihadisti hanno pubblicato un video che ha suscitato orrore e sgomento; la clip riprende infatti un bambino che spara a due ostaggi uccidendoli, il tutto con assoluta freddezza. Anche l'Isis, come Boko Haram, si serve di bambini a fini propagandistici

Cronaca
Pubblicato il 14 gennaio 2015, alle ore 08:46

Mi piace
1
0

Non bastavano le bambine kamikaze nigeriane costrette a farsi esplodere dai miliziani di Boko Haram, ora anche l’autoproclamato Stato Islamico si “gioca” la carta dei bambini a fini propagandistici.

I siti internet jihadisti hanno infatti pubblicato un video shock che mostra un ragazzino di nemmeno 10 anni maneggiare abilmente una pistola e uccidere due ostaggi con un’incredibile freddezza. La notizia del “bambino killer” ha già fatto il giro del mondo, suscitando lo sdegno globale. Rita Katz, direttrice del Site (sito Usa di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web) ha commentato la clip accusando l’Isis di aver raggiunto “un nuovo livello di depravazione morale servendosi di un bambino per giustiziare i suoi prigionieri.

Tuttavia, nonostante la clip sembri a tutti gli effetti autentica, c’è chi ipotizza che si tratti di un falso, in quanto non si vede l’impatto dei proiettili e il sangue dei giustiziati. In ogni caso, ciò non toglie che il video resta comunque una squallida tecnica di propaganda per far sì che il terrore agisca come metodo di persuasione. Il filmato è stato infatti montato ad hoc, quasi in modo cinematografico, rallentando addirittura certe immagini per enfatizzare il momento.

Il bambino si presenta sicuro di sé e per niente intimorito, con lui vi è anche un altro uomo che lo incita parlando in russo. Secondo fonti il ragazzino sarebbe infatti kazako, mentre i due uomini che attendono di essere giustiziati dichiarano di essere delle spie russe dell’FSB, in missione per raccogliere informazioni sui terroristi dell’Isis. E’ proprio l’uomo a fianco del bambino che, armato di kalashnikov, lo spinge verso gli ostaggi. A quel punto il giovane killer fredda con un colpo di pistola alla testa entrambe le vittime e, forse per assicurarsi che uno dei due ostaggi non sia ancora vivo, si avvicina all’uomo e lo colpisce con altri due spari.

Questo macabro video si conclude con la gioia del bambino, che solleva sorridente la pistola facendo segno di vittoria mentre esclama: ho ucciso gli infedeli, diventerò un mujahed”.

Sono immagini che di certo non lasciano indifferenti, e ci fanno capire fino a che punto può arrivare la perversione di chi vuole servirsi del terrore e della violenza per raggiungere i propri scopi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!