Iscriviti

Ingoia tappo di plastica, bimbo di 1 anno e mezzo muore soffocato

Un bambino di un anno e mezzo è morto soffocato dopo aver ingoiato un tappo di plastica dell'aerosol. È accaduto a Fasano, dove è stata fatale una distrazione del padre e della nonna, che lo avevano lasciato solo in casa sul fasciatoio.

Cronaca
Pubblicato il 19 gennaio 2023, alle ore 02:48

Mi piace
2
0
Ingoia tappo di plastica, bimbo di 1 anno e mezzo muore soffocato

Ascolta questo articolo

Una terribile tragedia ha sconvolto in queste ore Fasano, città, comune della provincia di Brindisi, dove un bambino molto piccolo è morto nel primo pomeriggio di mercoledì 18 gennaio. Secondo quanto riportato dai notiziari locali, la vittima sarebbe morta soffocata dopo aver ingerito piccolo oggetto di plastica, che ha occluso le sue vie respiratorie, portandolo all’arresto cardiaco.

Le prime ricostruzioni hanno chiarito che il bambino, di circa un anno e mezzo di età, si trovava in casa insieme al padre e alla nonna nel momento in cui è avvenuto il tragico incidente, mentre la mamma si trovava al lavoro. Come purtroppo spesso fanno i bambini, che non sono spesso consci dei pericoli che corrono, il piccolo avrebbe ingoiato un piccolo oggetto, secondo le prime indiscrezioni un tappo in plastica.

Alla vittima sarebbe bastato un attimo di distrazione degli adulti per afferrare ed ingoiare l’oggetto, che ha immediatamente occluso le sue vie aeree, impedendogli di respirare. Sembra che il piccolo si trovasse sul fasciatoio in attesa che gli venisse cambiato il pannolino, e che il padre e la nonna lo abbiano lasciato solo in casa per pochi fatali momenti, durante i quali avrebbe agguantato un tappino per un apparecchio per l’aerosol, ingerendolo.

Il primo a cercare di intervenire in suo soccorso sarebbe stato proprio il padre della vittima, che ha provato a disostruire il figlio mentre i parenti hanno allertato il 118. Il personale di emergenza inviato nella casa, che si trova in via del Calvario nel centro di Fasano, ha tentato il possibile per cercare di salvare la vita al bambino, ma purtroppo non c’è stato niente da fare.

Sul posto sono arrivate altre ambulanze per soccorrere i familiari della vittima, che hanno accusato dei malori in seguito alla tragedia. Tra di loro ci sarebbe anche il padre del bambino. La notizia della morte del piccolo ha scosso l’intera comunità di Fasano, mentre i carabinieri hanno avviato un’indagine per chiarire cosa sia successo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - I bambini piccoli non si possono lasciare soli neanche un istante, purtroppo non sanno quanto siano pericolose le loro azioni, e rischiano tantissimo. Poi moltissimi bambini hanno il vizio di mettersi in bocca le cose trovate, cosa che rende ancora più rischioso lasciarli incustoditi anche per pochi secondi. Condoglianze a questa povera famiglia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!