Iscriviti

Incidente lago di Como, morto 22enne: chiesto giudizio immediato per la ragazza alla guida della barca

Le indagini per l'incidente sul lago di Como, avvenuto lo scorso giugno, in cui ha perso la vita il 22enne Luca Fusi, si sono chiuse. Il procuratore ha chiesto il giudizio immediato per la ragazza belga di 21anni alla guida della barca.

Cronaca
Pubblicato il 22 settembre 2021, alle ore 15:42

Mi piace
0
0
Incidente lago di Como, morto 22enne: chiesto giudizio immediato per la ragazza alla guida della barca

Lo scorso giugno Luca Fusi, 22 anni, ha perso la vita in uno scontro tra barche sul lago di Como, mentre si trovava a bordo di un’imbarcazione con due amici.

Le indagini si sono chiuse e una 21enne belga è stata accusata di omicidio colposo. Verso di lei, la procura chiederà il giudizio immediato, mentre Massimo Schipilliti, avvocato difensore della ragazza, avrebbe manifestato l’intenzione di chiedere il patteggiamento.

La tragedia

I due ragazzi che si trovavano assieme a Luca sono stati sbalzati in acqua e recuperati dai soccorsi, per poi essere trasportati in ospedale. Per Luca, purtroppo, le cose sono andate diversamente in quanto è morto sul colpo per le gravi ferite riportate.  Solo alcune settimane prima, un’altra imbarcazione è stata travolta da un grande motoscafo sul lago di Garda e l’incidente si è rivelato fatale per il 37enne Umberto e la 25enne Greta.

La morte di Luca, avvenuta a inizio giugno dell’anno scorso, quindi a inizio estate,  ha sconvolto il comune di Guanzante, dove il  giovane viveva e in cui, solo 1 anno prima, aveva conseguito la laurea in economia. Quel giorno stava trascorrendo del tempo piacevole con i suoi amici.

La 21enne agli arresti domiciliari

La 21enne belga Cèlia Wuttke è stata per 2 mesi agli arresti domiciliari, per poi tornare in libertà con alcune restrizioni. Nel corso dell‘interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari, aveva raccontato  che stava guidando il motoscafo del patrigno, battente bandiera belga,  quando ha investito la piccola imbarcazione su cui c’erano Luca ed i suoi due amici.

La 21enne,  che stava trascorrendo le vacanze con gli amici sul lago di Como,  ha dichiarato di non essersi accorta dell’altra barca, forse per via della musica troppo alta, mentre è risultata negativa all’alcol test, cui è stata immediatamente sottoposta. I testimoni raccontano di aver sentito il boato  per chilometri per via dell’impatto troppo forte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una tragedia che ha sconvolto tutti gli italiani, quella della morte sul colpo del povero Luca Fusi, di soli 22 anni. La mia vicinanza va ai familiari della vittima, anche se niente e nessuno potrà mai placare il loro immenso dolore. Confido come sempre nella giustizia e nel carcere per la responsabile di tale omicidio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!