Iscriviti
Napoli

Incidente in galleria a Pozzano: la vittima è l’insegnante 41enne Simona Lamberti

Simona Lamberti, insegnante 41enne, è la donna deceduta nell'incidente che si è verificato il 14 dicembre nella galleria di Pozzano, in Penisola Sorrentina. Simona lascia due figlie.

Cronaca
Pubblicato il 15 dicembre 2021, alle ore 18:13

Mi piace
0
0
Incidente in galleria a Pozzano: la vittima è l’insegnante 41enne Simona Lamberti

Era reduce dalle ore di lezione trascorse nell’Istituto Comprensivo di Positano e Praiano. Poi lo scontro frontale con un pullman di turisti e per Simona Lamberti, insegnante 41enne, non c’è stato scampo.

E’ lei la vittima dell‘incidente stradale che si è verificato ieri pomeriggio, martedì 14 dicembre 2021, nella galleria di Pozzano, tra Vico Equense e Castellammare di Stabia, nel Napoletano. Originaria di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, Simona Lamberti lascia il marito poliziotto e due figlie piccole. 

La ricostruzione dell’incidente in cui Simona ha perso la vita 

Nel pomeriggio di martedì 14 dicembre, Simona Lamberti stava tornando a casa proprio dopo una giornata passata a scuola. In galleria, nello scontro tra la sua Micra e un bus turistico, sono rimaste ferite altre 10 persone e tra queste 8 turisti stranieri e il conducente dell’autobus, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, poichè ha riportato traumi e ferite al volto e al torace e la frattura di entrambe le gambe. Per Simona, invece, non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo. 

Simona Lamberti era molto conosciuta nella città dei portici per la sua attività di insegnante di ginnastica: gestiva una scuola di ginnastica ritmica la “Ads New Armony”. La scorsa settimana aveva accompagnato le sue allieve ai campionati nazionali di Rimini. La 41enne insegnava educazione fisica all’Istituto Comprensivo di Positano e Praiano “Lucantonio Porzio”, che proprio in queste ore le ha dedicato un messaggio commovente sui social network.

Nel messaggio si legge: “L’intera comunità scolastica è sotto choc. Il dolore toglie il fiato e rende difficile anche solo trovare le parole. Affranti e ancora increduli, piangiamo una docente speciale, molto amata da tutti, un’insegnante che viveva la sua professione con grande serietà e passione, donando ogni giorno il suo dolce sorriso ai nostri alunni. Per questo le siamo grati e la porteremo sempre nei nostri cuori. Ci stringiamo forte alla famiglia, partecipando al suo immenso dolore”. 

La pagina Facebook della vittima, da ieri, è invasa di foto e di ricordi.Tanti i messaggi di affetto e cordoglio per lei. In uno si legge: “E pensare che ci siamo ritrovate a Rimini qualche giorno fa, dopo tanti anni…in un abbraccio sincero e affettuoso come se non ci fossimo mai perse di vista…riposa in pace anima bella, pura, sorridente e sincera. Non scorderò mai il tuo ultimo abbraccio. Simona Lamberti ti porterò sempre nel mio cuore“

L’indagine sull’incidente è affidata agli agenti della polizia stradale di Sorrento sotto il coordinamento del pm Andreana Ambrosino della Procura di Torre Annunziata. Sono stati acquisiti i filmati e sono state ascoltati alcuni testimoni. Inoltre sono stati sequestrati i cellulari della vittima e del conducente del bus turistico. Si dovrà accertare se le cause dell’incidente siano riconducibili a una distrazione alla guida, a un guasto meccanico oppure a un malore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte terribile e improvvisa quella di Simona, che tornava a casa dopo una normalissima giornata scolastica. L'insegnante se n'è andata in pochi attimi, lasciando nel dolore il marito e le sue due figlie piccole. Riposa in pace Simona. Le mie più sentite condoglianze ai familiari della vittima, straziati per la prematura dipartita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!