Iscriviti

Inchiesta choc: accettabile il sesso con minori per il 10% degli italiani

Si abbassa la soglia di guardia degli italiani quando si parla di sesso tra adulti e adolescenti, lo rileva un recente sondaggio effettuato da Ipsos: per un italiano su tre é un fatto accettabile!

Cronaca
Pubblicato il 28 febbraio 2014, alle ore 14:09

Mi piace
1
0
Inchiesta choc: accettabile il sesso con minori per il 10% degli italiani

Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente che da sempre lotta per migliorare la vita dei bambini ha messo alla luce un fatto che ha dell’inquietante. Dopo un’indagine svolta da Ipsos emerge che per il 10% degli italiani il sesso con minori è un episodio accettabile, ma non finisce qui, il campione ritiene che la responsabilità dell’iniziativa di contatto tra adulti e adolescenti nel web sia da attribuire a questi ultimi!

Dunque colpa degli adolescenti: Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children commenta con durezza i risultati del sondaggio “…un grado di tolleranza così alto dei rapporti da parte dell’opinione pubblica, a nostro avviso, prelude a un’accettazione di una deresponsabilizzazione degli adulti rispetto al loro ruolo nei confronti degli adolescenti.”

sesso-con-minori

Cosi, seppure il 49% degli intervistati assegna agli adulti la responsabilità quando si parla di iniziativa di contatto verso un adolescente, resta sempre il rovescio della medaglia: il 41% ritiene che gli adolescenti hanno una parte attiva nel contatto e siccome 49 e 41 fa 90, che fine ha fatto l’altro 10%? Eccolo qui: un italiano su 10 ritiene che sono i ragazzi i principali responsabili.

E’ vero che i giovanissimi hanno nei rapporti interpersonali una spregiudicatezza impensabile per le generazioni passate, sono di certo molto più disinvolti e disinibiti dei loro genitori, ma forse in troppi dimenticano che sono loro a vivere un’età difficile, fatta di scelte e cambiamenti radicali e innegabilmente si dovrebbero ritenere loro quelli impreparati e indifesi nel gestire una relazione sessuale con una persona adulta.

Purtroppo l’indagine ha detto ancora dell’altro: per 1 intervistato su 100, – almeno qui la percentuale si abbassa – la relazione sessuale tra un adolescente e un adulto potrebbe persino essere formativa per il minore. Unico dato rallegrante, seppur non da sbandierare entusiasmo, è del 51% la percentuale di chi ritiene irresponsabili o emotivamente immaturi gli adulti che intraprendono relazioni di natura sessuale con minori.

Ancora una volta la trappola per i nostri ragazzi si annida nella rete, l’indagine realizzata in occasione del Safer Internet Day 2014, – giornata dedicata dalla Commissione Europea alla sensibilizzazione dei più giovani ad un uso corretto della rete – ha intervistato adulti tra i 25 e i 65 anni ed è emerso che tra gli over 45 in molti si affacciano alla rete per colmare il vuoto relazionale e affettivo vissuto nella vita reale. Di certo la società si evolve e cambia e se non pochi utilizzano il web – soprattutto i social network – per conoscere persone “disponibili” un motivo ci sarà e non è dimostrato affatto che ciò sia degradante, ma se l’interlocutore dell’adulto è un adolescente allora qualche problema c’è e non è da attribuire al minore.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!