Iscriviti

In due ore compie due rapine armato di pistola: 21enne arrestato dai carabinieri a Brindisi

Il giovane, del posto, ha agito il 18 febbraio scorso in due attività commerciali della città, precisamente un supermercato e una tabaccheria. Sarebbe stato armato anche di una pistola, e l'avrebbe fatta vedere ad un addetto alla sicurezza.

Cronaca
Pubblicato il 21 febbraio 2021, alle ore 14:56

Mi piace
1
0
In due ore compie due rapine armato di pistola: 21enne arrestato dai carabinieri a Brindisi

Un giovane di 21 anni, A.D., queste le sue iniziali, è stato arrestato dai carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi in quanto ritenuto responsabile di due rapine effettuate lo scorso 18 febbraio nel comune capoluogo. Il ragazzo, del posto, è indiziato di delitto per rapina aggravata. Nella fattispecie, il soggetto, intorno alle ore 18:00 del 18 febbraio è entrato in un supermercato sito in un centro commerciale del rione Sant’Elia, prendendo dagli scaffali alcuni generi alimentari. All’uscita, invece di dirigersi alla cassa, si è diretto verso l’esterno del supermercato, ma è stato colto in flagranza di reato da un addetto alla sicurezza, che gli ha intimato di fermarsi. 

A questo punto il 21enne avrebbe mostrato alla guardia una pistola custodita nella cintura dei pantaloni, e da lì si è dato poi alla fuga, facendo perdere le sue tracce. Nel frattempo la direzione del supermercato ha chiamato i carabinieri, che sono giunti sul posto e hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’attività commerciale e dell’intero distretto. Ma poche ore dopo lo stesso ragazzo si è presentato in un’altra attività commerciale, precisamente una tabaccheria situata al Villaggio Pescatori, presso il rione Casale. 

La seconda rapina

Con il volto coperto da berretto e mascherina anti Covid, il 21enne ha fatto irruzione nella tabaccheria del rione Casale, portando con sè la pistola. A questo punto, una volta avvicinatosi alla cassa, avrebbe minacciato anche i presenti con la stessa arma da fuoco, intimando al titolare di consegnare il denaro contenuto nel registratore. Il malfattore si è dileguato portando via un bottino di 400 euro. Anche qui immediata la chiamata ai carabinieri, che sono intervenuti sul posto dopo pochi minuti.

Del 21enne non c’era più traccia, ma anche qui i militari hanno setacciato i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. Dopo puntuali indagini in breve tempo gli investigatori hanno chiuso il cerchio intorno ad A.D. Nelle scorse ore il ragazzo è stato prelevato dai carabinieri, e dopo le formalità trasferito nel carcere di Brindisi, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Per i suoi sconsiderati gesti il 21enne adesso rischia una reclusione che può andare dai cinque ai dieci anni, e una multa da 927 fino ad un massimo di 2.500 euro, in base a quanto stabilito dall’articolo 628 del codice penale. Nei prossimi giorni non è escluso che il giovane venga sentito ulteriormente dagli investigatori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Brutto gesto quello compiuto da questo 21enne di Brindisi, che ha causato anche una certa apprensione tra i clienti delle due attività commerciali e dagli stessi titolari. Adesso il ragazzo si trova in carcere e dovrà rispondere dell'accusa di rapina aggravata. Sul caso ci saranno sicuramente ulteriori sviluppi nelle prossime ore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!