Iscriviti

Immigrato pesta gli agenti, ruba la pistola di ordinanza e inizia a sparare. Ferito un carabiniere

Un immigrato, dopo essersi ribellato con calci e pugni ad un blocco stradale, ruba un'arma e inizia a sparare. Un carabiniere è ferito gravemente ed è in ospedale.

Cronaca
Pubblicato il 19 luglio 2019, alle ore 17:56

Mi piace
4
0
Immigrato pesta gli agenti, ruba la pistola di ordinanza e inizia a sparare. Ferito un carabiniere

Un epilogo non proprio bello è quello accaduto a Terni, nella regione dell’Umbria. Un immigrato, sotto l’effetto di droghe e alcool, ha iniziato a sparare all’impazzata ferendo un carabiniere. I carabinieri, secondo quanto riportato da alcuni giornali de posto, avrebbero fermato lo straniero a bordo di una bici elettrica. 

Dopo pochi minuti, dal normale controllo si è passati ad un film di azione. Colui che è stato fermato avrebbe iniziato a dare i numeri e alcuni militari sono intervenuti. Un passante, a bordo della propria auto, ha deciso di filmare l’accaduto e il video inizia quando il carabiniere tenta di fermare l’uomo, non riuscendoci. 

Immigrato ruba la pistola e spara ad un carabiniere

La parte iniziale è ancora poco chiara dalle ricostruzioni, tuttavia – ad un certo punto – lo straniero ha rubato una delle armi di ordinanza e ha iniziato a sparare quattro colpi, tutti udibili nel filmato registrato dal passante. Uno di quei quattro proiettili ferisce gravemente un carabiniere. Quest’ultimo è stato trasportato d’urgenza in ospedale.

Un vigile urbano, invece, ha dichiarato che i proiettili sparati in realtà sono 5 e tutti ad altezza d’uomo: inoltre, spiega di non avere idea di come siano sopravvissuti tutti, visto quanto stava accadendo. È stato decisivo l’intervento di un altro agente, che ha bloccato il polso dello straniero, evitando il peggio.

Matteo Salvini, ministro dell’Interno, esprime la vicinanza al carabiniere ferito, spiegando che l’uomo è partito prima con pugni e calci, e poi ha impugnato l’arma. Infine, ringrazia le forze dell’ordine che ogni giorno rendono sicure le strade italiane nel loro piccolo, e afferma che il Decreto Sicurezza Bis punisce ancora più gravemente chi aggredisce le forze dell’ordine.

Bisognerà aspettare un altro po’ di tempo per vedere con che azioni penali procederanno in tribunale. L’accusa potrebbe essere quella di tentato omicidio, lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - È il rischio che corrono ogni giorno gli agenti delle forze dell'ordine. In quel momento, invece dell'agente, poteva andarci di mezzo un normale cittadino e avrebbe potuto provocare danni ben più gravi. A quanto ho capito, ad un certo punto quella strada è iniziata a sembrare un far west moderno.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

19 luglio 2019 - 17:57:59

Il giudice di turno lo rimetterà fuori, con un inutile foglio di via.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Francesco Menna

19 luglio 2019 - 18:50:41

Purtroppo ti devo dare ragione

0