Iscriviti
Roma

Il Vaticano è lo stato che consuma più vino di tutto il mondo

A quanto pare, dopo un'accurata indagine, è emerso che lo Stato del Vaticano detiene il primato per quanto riguarda il consumo di vino: ecco la notizia nel dettaglio.

Cronaca
Pubblicato il 14 ottobre 2020, alle ore 16:51

Mi piace
0
0
Il Vaticano è lo stato che consuma più vino di tutto il mondo

Il Californian Wine Institute – un’organizzazione di difesa delle politiche pubbliche e che si fa da porta voce per oltre 1000 aziende vinicole e aziende affiliate della California – ha emesso la sua sentenza e cioè che ha detenere il primato nell’ambito di consumatori di vino sarebbe lo Stato del Vaticano. Un risultato che ha lasciato stupiti in molti, ma andiamo a vedere come mai.

E questo dato è stato fornito su scala mondiale, quindi il Vaticano detiene il record di stato con il più alto consumo di vino in tutto il mondo. A diffondere la notizia ci ha pensato il quotidiano Libero, sul quale di legge: “C’è un autorevole ente americano, il Californian Wine Institute, che censisce ogni due anni i consumi di vino, Stato per Stato. Non sindaca sulla qualità, probabilmente conta i vuoti“.

I risultati dell’indagine della Californian Wine Institute sul consumo di vino a livello mondiale

I dati riportati dal California Wine Institute, arrivati direttamente dal sito di informazione ed opinioni statunitense The Daily Beast, hanno rivelato questa tradizione del Vaticano. Ricordiamo che la sua popolazione è costituita da soltanto 842 persone e così l’ente statunitense ha calcolato un consumo medio pro capite di 74 litri.

Un dato che ha davvero dell’incredibile se si pensa che in Italia ogni persona consuma esattamente la metà e cioè 37 litri a testa, mentre è sette volte superiore a quello che mediamente viene consumato negli Stati Uniti. Al secondo e terzo posto, sul podio insieme al Vaticano, troviamo rispettivamente la Francia con 50,7 litri e l’Italia con 48,2.

In molti si domandano come sia possibile questo risultato e a dare una risposta ci ha pensato Renato Farina su Libero: “Non stupisce questo primato – spiega Farina – il vino è l’unica bevanda di Dio e dunque la sua mescita è nella cittadella dei Papi comprensibilmente larga“. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - In effetti se pensiamo all'insegnamento di Gesù, viene anche da pensare che gli abitanti dello Stato Del Vaticano abbiano voluto seguire alla lettera ciò che diceva il figlio di Dio. Resta comunque il fatto che sia molto curioso che si siano riuniti tutti e ritrovati al Vaticano gli amanti di questa bevanda.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!