Iscriviti
Roma

Il 16enne Tiziano Mangione non ce l’ha fatta: era rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale

Il 16enne Tiziano Mangione, rimasto coinvolto a Roma in uno scontro tra la sua bici e uno scooter domenica scorsa, non ce l'ha fatta. Tantissimi i messaggi di cordoglio.

Cronaca
Pubblicato il 23 marzo 2022, alle ore 12:54

Mi piace
0
0
Il 16enne Tiziano Mangione non ce l’ha fatta: era rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale

Ascolta questo articolo

Tiziano Mangione non ce l’ha fatta. Il cuore dell‘attaccante dell’under 16 ha smesso di battere dopo oltre 24 ore di agonia all‘ospedale San Giovanni, dove era giunto domenica sera, 20 marzo 2022, in condizioni disperate, dopo essere rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale, avvenuto a Roma .

La tragedia si è consumata intorno alle 20:00 di domenica, in viale Alessandrino all’altezza del civico 789, quando un motociclista 21enne, la cui identità non è stata resa nota, procendo velocissimo, ha letteralmente falciato il 15enne. 

La ricostruzione della tragedia 

Classe 2006, Tiziano, che avrebbe compiuto 16 anni il prossimo maggio, era in sella alla sua bici e, mentre percorreva viale Alessandrino, si è scontrato con uno scooter Honda Adv, condotto da un 21enne. L’ impatto è stato terribile e le responsabilità, al momento, sono in fase di accertamento. 

A seguito dell’incidente, entrambi i giovani sono stati scaraventati sull’asfalto. Il centauro, in codice rosso, è stato trasportato al Policlinico Casilino, mentre le condizioni del povero Tiziano sono apparse, sin da subito, gravissime, al punto da richiedere l’immediato ricovero in terapia intensiva al San Giovanni. Nel terribile scontro, la moto ha anche colpito tre auto in sosta. Tutti i mezzi sono stati posti sotto sequestro e sarà compito degli agenti della Polizia Locale del V Gruppo Casilino quello dichiarire l’accaduto, ricostruendo la tragica vicenda. 

La notizia dell’improvvisa e prematura scomparsa di Tiziano si è diffusa rapidamente nel quartiere dove viveva e tutta comunità si è stretta, in una sorta di abbraccio virtuale, intorno alla famiglia della vittima, in attesa che vengano celebrati i funerali, per dargli l’ultimo saluto. Tantissimi i messaggi comparsi sui social, rivolti a papà Roberto e a mamma Daniela, distrutti dal dolore. 

Tra i tanti messaggi di cordoglio, quello della società sportiva Certosa, con la quale il giovane giocava ed era tesserato: “Una notizia che non avremmo mai voluto sentire né tantomeno darvi: Tiziano Mangione, calciatore della nostra Under 16, è scomparso a seguito di un incidente avvenuto domenica sera. Ha lottato fino all’ultimo, come un vero guerriero, ma purtroppo non è riuscito a vincere la sua battaglia più grande. Il Certosa si stringe intorno alla famiglia, porgendo le più sincere condoglianze. Ciao Titto, ci mancherai”. 

Anche il gruppo “Sei dell’Alessandrino” si è stretto al dolore che ha colpito la famiglia di Tiziano. In esso si legge: “Tiziano poteva essere il figlio di ognuno di noi, attiviamoci in modo che non possano accadere più queste tragedie. Buon viaggio anima bella”. Dello stesso parere un altro membro del gruppo, che scrive: “Come Comunità credo ci si dovrà impegnare per chiedere più presidio, più sicurezza e punizioni esemplari. Non deve restare un fatto di cronaca ma un sacrificio immenso che porti ad un cambiamento. Glielo dobbiamo. Riposa in pace piccolo tesoro. Dimentica tutto…tutta la cattiveria, la balordaggine, la superficialità e la violenza di questo Mondo”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Di fronte a tragedie come queste si rimane spiazzati, senza parole, quasi come se ogni parola fosse superflua. Posso solo immaginare la sofferenza dei genitori della giovane vittima, cui pongo le mie più sentite condoglianze. Riposa in pace Tiziano e veglia da lassù sui tuoi cari che così tanto ti hanno amato nella tua breve vita terrena.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!