Iscriviti

I funerali di Luana D’Orazio, presente anche la titolare. Un lungo applauso all’arrivo della bara

Si sono svolti oggi ad Agliana i funerali di Luana D'Orazio, giovane mamma morta in un incidente sul lavoro. In chiesa presente anche la titolare della ditta ed i colleghi di Luana, oltre all'attrice Monica Guerritore. "Ora le cose cambino"

Cronaca
Pubblicato il 10 maggio 2021, alle ore 20:24

Mi piace
2
0
I funerali di Luana D’Orazio, presente anche la titolare. Un lungo applauso all’arrivo della bara

Una bara bianca ricoperta di fiori, palloncini liberati in cielo ed un applauso fragoroso. Così Agliana ha voluto dire oggi addio a Luana D’Orazio, giovane madre morta sette giorni fa in un incidente sul lavoro, in occasione del suo funerale. La 22enne è rimasta schiacciata da un orditoio nella piccola azienda tessile di Oste dove lavorava.

110 le persone autorizzate ad entrare nella chiesa, ma sono state più di 300 le persone che sono rimaste fuori sotto il sole per onorare la giovane ragazza ed assistere alla messa dall’esterno. Un enorme applauso ha accolto l’arrivo della bara contenente il corpo straziato di Luana, ed un applauso altrettanto caloroso è scoppiato all’uscita dalla chiesa.  Il funerale si è svolto presso la chiesa di Cristo Risorto a Spedalino Asnelli, a breve distanza dalla casa che Luana condivideva con i genitori il fratello 30enne ed il figlio di 5 anni e mezzo.

È una lunga, lunghissima litania quella dei morti sul lavoro“, ha detto il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli in chiesa. “È una litania che si allunga ogni giorno senza arrestarsi. Due, tre vittime al giorno. Qualcosa di inaudito. Di inaccettabile. Le cose devono cambiare, è inutile girarci intorno“. In chiesa, oltre a familiari e amici di Luana, era presente anche la titolare della ditta Luana Coppini, attualmente iscritta al registro degli indagati insieme al manutentore dell’orditoio, ed i colleghi di lavoro dell’Orditura Luana.

Anche Monica Guerritore è venuta ad Agliana per omaggiare Luana, che sognava di fare l’attrice ed aveva fatto la comparsa in un film di Pieraccioni. “Luana, per grande senso di responsabilità, di maturità e di forza, ha messo da qualche parte questo suo sogno di fare l’attrice, per occuparsi del suo bambino, ha pensato ad avere un lavoro sicuro. Questo dà il senso di quanto i giovani siano forti, più di quanto a volte pensiamo“, ha commentato l’attrice.

La Regione Toscana ha proclamato per oggi il lutto regionale, ed il comune di Prato ha invitato le molteplici aziende del distretto tessile del territorio ad osservare un minuto di silenzio alle 15:00, ora di inizio del funerale, in ricordo di Luana. Unanime il coro delle istituzioni, indignate per l’ennesima morte sul lavoro, con l’aggravante straziante della giovane età di Luana.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Ancora non ci posso credere a come è morta inutilmente questa ragazzina, poco più di una bambina, a due passi da dove lavoro io. In questa zona le piccole aziende tessili a conduzione familiare sono centinaia, e fino a pochi anni fa l'orditoio era considerata la macchina più pericolosa dove poter lavorare. Ora le cose invece avrebbero dovuto essere diverse.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!