Iscriviti

"Ho fame e non ho soldi": un’anziana sviene all’interno di un supermarket di Padova

Tra le corsie di un supermarket di Padova, un'anziana sviene per mancaza di cibo. La pensione che percepisce, purtroppo, non le permette di vivere in modo adeguato.

Cronaca
Pubblicato il 1 marzo 2018, alle ore 18:36

Mi piace
11
0
"Ho fame e non ho soldi": un’anziana sviene all’interno di un supermarket di Padova

Oggi giorno, la situazione per alcune famiglie italiane è davvero grave, infatti arrivare a fine mese è una lunga lotta, visto che le tasse continuano ad aumentare e gli stipendi rimangono sempre gli stessi. La soglia di povertà in Italia è davvero alta, visto che molte persone fanno fatica perfino a mettere insieme due pasti al giorno.

Quello che è successo in questo supermarket a Padova è un chiaro esempio di quello che sta accadendo in Italia, oggi giorno, dove una signora di 75 anni sviene tra le corsie del negozio perchè, con la pensione che percepisce dallo Stato Italiano, non riesce a comprarsi da mangiare. La signora vive nella periferia di Padova, città molto ricca del nord-est, precisamente nella zona di Pontevigordarzene.

Al momento del malessere, la signora anziana è stata soccorsa da alcuni clienti presenti all’interno del negozio, tra cui un dottore, e ha raccontato loro la drammatica situazione che sta vivendo. La poverina vive solamente con la pensione minima ed è costretta a limitare le spese per arrivare al mese successo.

Tra le varie spese, infatti, oltre all’acquisto del cibo sia per il pranzo che per la cena, c’è anche la bolletta per il riscaldamento che purtroppo non riesce a pagare. Quindi la mancanza di cibo sommata alla mancanza di riscaldamento hanno fatto si che la signora si sentisse male all’interno di questo negozio. La situazione però potrebbe peggiorare, viste le condizioni climatiche di questi giorni: senza riscaldamento, la signora potrebbe rischiare di morire di freddo.

Questa situazione però non riguarda solo l’anziana signora in questione: anzi, oggi giorno ci sono molti anziani costretti a frugare tra i rifiuti per cercare un po’ di cibo e sfamarsi per arrivare al giorno dopo, perchè la pensione che percepiscono non gli permette di vivere una vita dignitosa, e molti di loro si vergognano a chiedere aiuto alle mense parrocchiali, o alle cooperative sociali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Thaira Momesso

Thaira Momesso - Credo sia vergognoso che una signora anziana, dopo tutto quello che ha passato nel corso della sua vita, sia costretta a vivere con una pensione minima che non le permette nemmeno di pagarsi il riscaldamento e un pasto caldo. Il nostro Governo dovrebbe pensare un po' di più ai suoi cittadini, e poi al resto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!