Iscriviti

Halloween di follia nel brindisino: risse e feriti, bombe carte contro i carabinieri e bus devastati

Continuano a verificarsi episodi di vandalisimo nel brindisino, nella notte di Halloween sono stati diversi gli interventi delle forze dell'ordine sia nel capoluogo che in altre cittadine della provincia.

Cronaca
Pubblicato il 1 novembre 2022, alle ore 14:45

Mi piace
0
0
Halloween di follia nel brindisino: risse e feriti, bombe carte contro i carabinieri e bus devastati

Ascolta questo articolo

Quella appena trascorsa è stata una notte di Halloween impegnativa per le forze dell’ordine in provincia di Brindisi, dove si sono verificati almeno tre gravissimi fatti di cronaca, due due quali potevano sicuramente avere delle conseguenze più pesanti. I primi episodi sono avvenuti nella prima serata a Brindisi, dove alcuni bus urbani della Società Trasporti Pubblici (STP) sono stati colpiti con lanci di uova e bastonate. Nel quartiere Paradiso un bus è stato danneggiato da alcuni lanci di bastoni

Al rione Sant’Elia, sempre nel comune capoluogo, un autobus è stato preso a sassate, con la conseguenza che alcuni vetri si sono rotti causando anche il ferimento, in maniera fortunatamente non grave, di una giovane passeggera. L’operatore Stp ha allertato il 118 e le forze dell’ordine,  successivamente anche i genitori della ragazza giunti immediatamente sul posto. L’azienda ha fatto sapere di aver intraprese le necessarie azioni per individuare i facinorosi, i mezzi sono stati costretti a rientrare presso il deposito per essere sostituiti. Ciò ha causato alcuni disagi ai passeggeri comunicati tempestivamente da Stp sui propri canali social. 

Gli altri episodi

Sempre nel corso della serata del 31 ottobre scene di devastazione si sono verificate a San Pietro Vernotico, paese a sud della provincia, dove una banda di teppisti, tutti minorenni, ha esploso dei petardi per strada danneggiando diverse auto e creando fastidio ai residenti, tentando anche di colpire con una bomba carta una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, offendendo tra l’altro i militari con epiteti a dir poco oltraggiosi. 

Sono stati gli stessi carabinieri, giunti nella zona di piazza Domenico Modugno, a fermare due minorenni per poi condurli in caserma per le formalità del caso e affidarli nuovamente ai genitori. Almeno altri 20 minori sarebbero stati identificati, mentre gli altri due fermati sono stati già segnalati alla Procura dei Minori di Lecce. Le autorità stanno tentando di dare un volto e un nome anche agli altri minori che hanno preso parte alla baldoria tramite l’acquisizione dei filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza della zona. 

Infine gravissimo episodio a Ceglie Messapica. Qui si è verificata una rissa per futili motivi tra due diversi gruppi di ragazzi, tutti di età compresa tra 15 e 16 anni. Molti di loro sono ricorsi alle cure dei Pronto Soccorso degli ospedali Camberlingo di Francavilla Fontana e dello stesso nosocomio di Ceglie Messapica, mentre un 16enne ha riportato un taglio al polso molto profondo (inferto probabilmente con una lama) medicato dai sanitari. In quest’ultimo caso le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo anche durante le feste possano capitare questi assurdi episodi, che nulla hanno a che vedere con il vivere civile. Sicuramente i responsabili di questi scellerati gesti saranno identificati dalle forze dell'ordine e portati dinanzi alla giustizia, dove dovranno rispondere dei reati loro attribuiti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!