Iscriviti

Greta, la bimba di 2 anni gravemente ferita nell’incidente di Battipaglia, non ce l’ha fatta

Dopo la morte della madre, Vincenza Avallone, arriva la tragica notizia del decesso della piccola Greta, la bimba di soli 2 anni, figlia della donna. Le due vittime sono rimaste coinvolte in un terribile incidente stradale avvenuto ieri.

Cronaca
Pubblicato il 10 novembre 2021, alle ore 16:21

Mi piace
0
0
Greta, la bimba di 2 anni gravemente ferita nell’incidente di Battipaglia, non ce l’ha fatta

Ieri, martedì 9 novembre 2021, sulla statale 19 che collega Battipaglia ed Eboli, si è verificato un terribile incidente stradale in cui ha perso la vita la 38enne Vincenza Avallone, alla guida di una Lancia Y, che è deceduta sul colpo.

Oggi è arrivata un’altra tragica notizia: Greta, la bimba di 2 anni, figlia di Vincenza, che viaggiava seduta regolarmente nel seggiolino dell’auto, rimasta gravemente ferita nel sinistro, non ce l’ha fatta. Dopo aver lottato tra la vita e la morte, il suo cuoricino ha smesso di battere stamattina. 

L’accaduto 

Sin da subito le condizioni della bambina sono apparse gravissime. Estratta dalle lamiere dai Vigili del fuoco, raggiunta sul posto dai soccorritori che le hanno effettuato il massaggio cardiaco, facendola riprendere, la piccola è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia, ricoverata nei reparto di Rianimazione e intubata. Nel pomeriggio di ieri, è stata trasferita al Santobono di Napoli.

Nelle scorse ore, Greta è stata sottoposta ad una delicata operazione alla milza ma purtroppo, per via delle ferite riportate, è spirata stamattina, lasciando un dolore immenso nelle due comunità di Eboli e Battipaglia. Vincenza Avallone, nata e cresciuta nel rione Paterno ad Eboli, lavorava come commessa in un negozio di abbigliamento e si era da poco trasferita a Battipaglia. 

Il conducente dell’altra auto, una Fiat 500, è un ragazzo 22enne che ha riportato solo lievi ferite e che, per uno strano gioco del destino, è il nipote di una cara amica della vittima. La rabbia per questo ennesimo incidente, avvenuto su quella che è stata ribattezzata dai locali come “strada della morte” a causa delle numerose vittime in questi anni, ha portato i cittadini a lanciare una petizione online. Cosa chiedono? Autovelox, spartitraffico e altri strumenti utili a prevenire e/o ridurre il rischio di incidenti su quel maledetto tratto che ha causato altre 2 vittime tra ieri e oggi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole. Mi stringo al dolore dei familiari delle di Vincenza e della piccola Greta, in particolare sono vicina al marito di Enza, papà della bimba. Tragedie del genere non dovrebbero mai accadere e se accadono, forse, è per la mancanza di strumenti utili a prevenire tali sinistri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!