Iscriviti
Torino

Giuseppe Conte ringrazia il poliziotto di Torino che ha salvato la donna che aveva ordinato una pizza

Il poliziotto di Torino che è riuscito a capire la richiesta di aiuto di una donna che aveva ordinato una pizza, ha ricevuto dei ringraziamenti speciali dal Presidente del Consiglio. Ecco le sue parole.

Cronaca
Pubblicato il 6 agosto 2020, alle ore 16:28

Mi piace
2
0
Giuseppe Conte ringrazia il poliziotto di Torino che ha salvato la donna che aveva ordinato una pizza

Ricevere una telefonata da parte del presidente del consiglio non capita di certo tutti i giorni e quando questa prevede elogi e ringraziamenti significa che devi aver fatto qualcosa di veramente speciale. È quello che è accaduto Vincenzo Tripodi, il poliziotto di ventisette anni che in questi giorni è diventato popolare per il suo comportamento degno di un vero eroe.

Il giovane poliziotto infatti, la scorsa domenica, è riuscito a salvare una donna ed il suo bambino dai maltrattamenti del marito violento. La donna aveva telefonato alla centrale operativa di Torino e aveva detto di voler ordinare una pizza, ma in realtà le sue erano solo delle parole in codice che celavano una richiesta d’aiuto per sfuggire alla furia del marito.

A quel punto il poliziotto ha iniziato a porle una serie di domande alla quale la donna avrebbe potuto rispondere facilmente senza farsi scoprire dal marito ed è riuscito a capire lo stato di emergenza nella quale si trovava la donna al telefono. Dà lì è immediatamente partita una volante che si è recata in casa della donna e che ha potuto quindi salvare lei ed il suo bambino.

“Come ha fatto a capire che dietro quella telefonata ci fosse una richiesta d’aiuto?” – è stata la domanda che Conte ha posto al giovane poliziotto originario di Reggio Calabria, trasferitosi a Torino da sei mesi e quindi al suo primo incarico dopo la scuola di polizia.

“Le ho ribadito che stava parlando con la centrale di polizia e lei ha confermato l’ordinazione, era chiaro che sapesse con chi stava parlando. A quel punto le ho chiesto se stesse bene e lei mi ha risposto di no. Così ho capito che non si trattava di un errore ma di una richiesta d’aiuto” – ha risposto il poliziotto eroe.

La conversazione tra Vincenzo Tripodi ed il presidente del consiglio è durata qualche minuto ed il giovane poliziotto ha tenuto a precisare che chiunque al suo posto avrebbe adottato lo stesso comportamento. Giuseppe Conte ha poi ironizzato sul fatto che il poliziotto ha in programma di sposarsi a Settembre. “Quindi aspetta un mio nuovo dcpm per sapere se potete celebrare la cerimonia?”, ha scherzato il Premier.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivana Currao

Ivana Currao - Credo che un poliziotto così giovane ed al suo primo incarico che è riuscito a capire una richiesta d'aiuto così velata, merita davvero tantissimi complimenti. Sono davvero contenta che questa telefonata sia stata risolutiva per questa donna ed il suo bambino che sono riusciti a sfuggire dalla furia di un marito violento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!