Iscriviti
Milano

Gesto disperato alla metro di Milano, un giovane ricoverato

Un uomo di soli 27 anni compie un gesto improvviso e salta dalla banchina sui binari della metro di Milano. Linea rossa ferma e soccorsi immediati al giovane che ha tentato il suicidio.

Cronaca
Pubblicato il 3 novembre 2020, alle ore 15:12

Mi piace
5
1
Gesto disperato alla metro di Milano, un giovane ricoverato

La metropolitana M1 di Milano è rimasta bloccata presso la stazione del Duomo tra Cairoli e Pasteur a causa di un tentato suicidio effettuato da un giovane uomo di 27 anni che si è gettato all’improvviso sulle rotaie mentre sopraggiungeva il convoglio. La circolazione della Linea rossa è stata sospesa per consentire i soccorsi e gli accertamenti del caso. Il tutto è avvenuto alle 7 di oggi 3 novembre come è stato comunicato dall’Atm.

Un avvenimento che ha preso alla sprovvista tutti, un gesto disperato alla stazione della metropolitana M1 di Milano, linea rossa, che ha bloccato il traffico dei convogli. Il trasporto che copre la tratta M1 è stato sostituito prontamente da 40 bus richiamati in servizio per coprire il percorso. In alternativa è stato comunicato raggiungere con M2 la stazione di Cadorna. Attualmente la tratta è stata ripristinata e il traffico dei convogli sta riprendendo normalmente, si attendono eventuali aggiornamenti in merito.

Non si conoscono le motivazioni che hanno spinto l’uomo a compiere il tentato suicidio e si indaga sulla dinamica dell’avvenimento con l’aiuto delle testimonianze e delle telecamere presenti nella metropolitana in stazione Duomo. Gli inquirenti parleranno con il ragazzo appena possibile ed effettueranno le dovute indagini per comprendere meglio la situazione ed assicurarsi che sia stato un gesto volontario.

Un salto dalla banchina M1

Il tentato suicidio ha indotto alla sospensione della tratta che include il percorso della metropolitana M1 tra Cairoli e Pasteur. Tale provvedimento ha creato non pochi problemi su tutta la linea rossa in cui i treni hanno proseguito a fornire, appena possibile, il servizio di trasporto ma a velocità rallentata con inevitabili ritardi. Appena prima delle ore 8 i soccorsi hanno concluso il loro intervento permettendo la ripresa graduale delle corse sulla linea verso ogni destinazione, rimangono le problematiche sulle tempistiche di attesa che sono più lunghe del normale.

L’uomo di 27 anni che ha compiuto il gesto disperato lanciandosi sulle rotaie mentre sopraggiungeva la metropolitana si trova ricoverato in ospedale in gravi condizioni. L’incidente è accaduto 15 minuti prima delle 7 di questa mattina come dichiarato da Areu (Agenzia regionale emergenza e urgenza). Sembra che il giovane sia saltato letteralmente dalla banchina della M1 del Duomo mentre stava arrivando in corsa il treno diretto a Sesto Primo Maggio.

Ambulanza, Vigili del fuoco e polizia locale

Subito allertato il 118 che è sopraggiunto sul posto con ambulanza, auto medica e operatori sanitari in codice rosso per portare soccorso all’uomo. Il trasporto è avvenuto in codice giallo nella struttura sanitaria di competenza, mentre sul luogo dell’incidente sono sopraggiunti anche i Vigili del fuoco e la Polizia locale del Comune di Milano, oltre ai responsabili della centrale operativa Atm.

Sui social, gli utenti della metro di Milano si sono lamentati della lunga attesa dovuta al gesto disperato dell’uomo. Atm ha prontamente risposto dicendo che era necessario, vista la situazione, che gli operatori sanitari facessero il loro lavoro, aggiungendo la certezza della comprensione dei passeggeri.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Barbara Guarini

Barbara Guarini - Non si conoscono ancora le motivazioni di tale gesto disperato. Trovo le lamentele dei passeggeri per i ritardi davvero fuori luogo vista la gravità dei fatti. Non conosciamo le motivazioni ma un ragazzo così giovane che decide di togliersi la vita ha diritto ad avere un minimo di comprensione. Il problema dei ritardi è stato risolto in modo ottimale da Atm.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!