Iscriviti

Germania, ragazza uccisa al McDonald’s. Pubblicato il video dell’aggressione

Un video mostra l'aggressione alla ragazza che qualche giorno fa è stata aggredita e uccisa per aver difeso due coetanee. Si cercano testimoni che quel giorno hanno assistito alla scena così da dare giustizia a questa giovane studentessa morta per un atto di coraggio

Cronaca
Pubblicato il 1 dicembre 2014, alle ore 13:50

Mi piace
0
0

Spunta un video che mostra l’aggressione alla ragazza che qualche giorno fa è stata aggredita nel parcheggio di un McDonald’s ed ha perso la vita.

La storia di Tugce Albayrak, 23 anni, ha commosso non soltanto la Germania ma il mondo intero. Un grandissimo esempio di coraggio ed altruismo il suo, che purtroppo le è costato la vita. Questa giovane studentessa, infatti, si trovava all’interno di un McDonald’s di Offenbach, in Germania, quando si è resa conto che due ragazzine venivano importunate da un gruppo di bulli.

Tugce non è rimasta a guardare e così ha deciso di intervenire in difesa delle due ragazze. All’uscita dal locale, però, la ragazza è stata aggredita dal gruppo di ragazzi con cui si era scontrata prima, che non le ha perdonato la sua intromissione. Durante la colluttazione la ragazza ha battuto la testa per terra e non ha più ripreso conoscenza. Morte cerebrale la diagnosi, tanto che venerdì i suoi genitori hanno deciso di staccare la spina.

Una storia davvero molto commovente quella di questa ragazza, che in questi giorni è stata ricordata da tantissime associazioni e comuni cittadini con fiaccolate e manifestazioni in ogni parte della Germania. Nei prossimi giorni verrà effettuata l’autopsia sul corpo della ragazza per stabilire le cause del decesso.

In queste ore, però, arriva una novità sul caso di Tugce dal momento che i media tedeschi hanno diffuso il video delle telecamere di sorveglianza del parcheggio nel quale è stata aggredita la ragazza che mostrano il momento della colluttazione ed il violento impatto della giovane sull’asfalto che non le ha lasciato speranza.

Le autorità tedesche esortano eventuali testimoni a farsi avanti e dare informazioni necessarie per poter chiarire quanto è successo così da rendere giustizia ad una ragazza che ha persona la vita a soli 23 anni per difendere due persone in difficoltà.

Nelle prossime ore, quindi, potrebbero arrivare nuovi importanti sviluppi sul caso di Tugce.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!