Iscriviti
Genova

Genova, titolare fa fuggire dipendente che non ha il Green Pass: denunciati entrambi

L'episodio ieri a Camogli, in provincia di Genova. L'uomo è stato denunciato per rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale, favoreggiamento personale e mancata esibizione di documento di identificazione. Multato l'altro dipendente.

Cronaca
Pubblicato il 7 dicembre 2021, alle ore 15:58

Mi piace
0
0
Genova, titolare fa fuggire dipendente che non ha il Green Pass: denunciati entrambi

Nella giornata di ieri è entrato in vigore il cosiddetto Super Green Pass, cioè la certificazione verde che consente soltanto a vaccinati contro il Covid e guariti di accedere ad alcune attività come bar, ristoranti e luoghi dello svago come cinema e teatri. I carabinieri di Camogli, in provincia di Genova, hanno effettuato anche i controlli nel territorio di loro competenza, passando al setaccio numerose attività commerciali. Tra questi un ristorante, il cui proprietario però si è dimostrato insofferente ai controlli. 

L’uomo era senza documenti e senza Green Pass, per cui in ogni modo ha cercato di ostacolare i controlli da parte dei militari dell’Arma. Nel frattempo ha fatto anche fuggire un dipendente, anche lui pare non munito di regolare certificazione verde per poter stare nei luoghi di lavoro. Ai carabinieri non è restato altro che denunciare entrambi. Il titolare dell’attività, un 30enne straniero non comunitario, dovrà rispondere di rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale, favoreggiamento personale e mancata esibizione di documento di identificazione.

Controlli serrati

In queste prime ore in cui il Super Green Pass è entrato in vigore i controlli sono serratissimi. Le forze dell’ordine stanno controllando non solo le attività commerciali, ma anche i mezzi pubblici, dove dal 6 dicembre è appunto richiesto almeno il pass “base” per poter viaggiare, almeno quello con tampone rapido o molecolare negativo. 

La certificazione verde con tampone è valida ancora per potersi recare soltanto sul posto di lavoro e per salire appunto sui mezzi pubblici, sia pubblico che privato, mentre dal 15 dicembre scatterà l’obbligo vaccinale per tutto il personale dipendente delle forze dell’ordine. Per i trasgressori non muniti di pass vaccinale ci saranno sanzioni che vanno da un minimo di 400 fino ad un massimo di 1.000 euro

La guardia contro il Covid-19 deve restare altissima. Alcune città italiane stanno introducendo nuovamente delle restrizioni, come ad esempio l’utilizzo della mascherina anche all’aperto nel caso si stia con persone estranee al proprio nucleo famigliare. A preoccupare è soprattutto lo sviluppo della nuova variante Omicron, anche se non si sa se sia più o meno pericolosa delle altre. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come ci sia ancora molta gente che vuole contravvenire alle regole imposte dalle autorità sanitarie e dal Governo centrale circa la pandemia di Covid-19. Quest'ultima non è ancora finita, e lo dimostra lo sviluppo di nuove varianti, sempre più contagiose. Vaccinarsi resta fondamentale per superare questo delicato periodo storico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!