Iscriviti
Genova

Genova, morto Roberto Canepa: era il madre di Camilla, la 18enne deceduta dopo il vaccino AstraZeneca

A meno di un anno dalla prematura scomparsa della 18enne Camilla Canepa, ieri, 25marzo 2022, è deceduto il padre Roberto. Ennesimo dolore per la famiglia, giù duramente provata.

Cronaca
Pubblicato il 26 marzo 2022, alle ore 13:04

Mi piace
0
0
Genova, morto Roberto Canepa: era il madre di Camilla, la 18enne deceduta dopo il vaccino AstraZeneca

Ascolta questo articolo

Ricorderemo tutti la storia della bellissima 18enne Camilla Canepa, la ragazza di Sestri Levante entrata in coma nel giugno dello scorso anno, dopo aver ricevuto una dose di vaccino AstraZeneca e poi stroncata da una trombosi il 6 giugno. 

Dopo questa incredibile tragedia, ieri pomeriggio, 25 marzo 2022, il padre di Camilla, il 53enne Roberto Canepa, è stato colto da un malore sulla scalinata del castello Canevaro, a Zoagli, dove la famiglia si era da poco trasferita, mentre era in compagnia degli amici che hanno assistito,sotto choc, alla scena. Proprio quella casa di Zoagli avrebbe dovuto significare la ripartenza, a seguito dei lutti che hanno colpito la famiglia ma il malore improvviso si è rivelato fatale per l’uomo. 

L’accaduto 

Dopo meno di un anno dalla scomparsa di Camilla Canepa, Roberto è deceduto a seguito di un attacco cardiaco fulmineo. L’uomo si è improvvisamente accasciato e, nonostante i primi soccorsi prestati dalle persone che si trovavano vicino a lui e l’arrivo tempestivo dei soccorrritori del 118, è morto sul colpo.La notizia della sua morte si è sparsa velocemente a Sestri Levante, dove Canepa gestiva un’agenzia immobiliare.

Si tratta dell’ennesimo lutto per la famiglia Canepa. Dopo la morte di Camilla, era toccato a nonno Carlo, 88enne, deceduto a luglio dopo essere rimasto assai provato dalla scomparsa della nipote. Ieri anche Roberto è deceduto, lasciando la moglie e la figlia Beatrice, sorella maggiore di Camilla.

Camilla Canepa si è spenta all’ospedale San Martino di Genova, dopo essere stata vaccinata con AstraZeneca a un open day. La ragazza “non aveva alcuna patologia pregressa e non aveva preso alcun farmaco”. Il medico legale e l’ematologo, in una relazione depositata in Procura ai pm che indagavano sul caso, avevano scritto che la morte per trombosi “è ragionevolmente da riferirsi a un effetto avverso da somministrazione del vaccino anti Covid”. 

 Camilla, che appariva sana e aveva compilato correttamente il modulo di anamnesi, era stata vaccinata il 25 maggio e si è sentita male il 3 giugno. La 18enne era stata portata all’ospedale di Lavagna, dove le avevano riscontrato una piastrinopenia e una fotosensibilità. Era stata però dimessa, dopo una tac senza contrasto, ed era ritornata nello stesso ospedale il 5, in condizioni disperate, per una trombosi al seno cavernoso. Trasferita al policlinico San Martino di Genova, era stata operata alla testa ed è morta il 10 giugno 2021. Dolore su dolore in questa famiglia sui cui il destino sembra proprio essersi accanito.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per descrivere l'accaduto. A volte il destino sembra per davvero accanirsi su alcune famiglie e nel giro di poco meno di 1 anno, oltre a Camilla, sono morti il nonno e il padre. Le mie più sentite condoglianze alla mamma e alla sorella maggiore della 18enne scomparsa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!